martedì, Ottobre 4, 2022
HomeComunicati StampaDiritti UmaniIran – Repressione : Ondata di arresti alla vigilia del...

Iran – Repressione : Ondata di arresti alla vigilia del rientro scolastico

Domenica 25 settembre 2005
ImageIl CNRI, 23 settembre – La vigilia del rientro scolastico e per timore dei sollevamenti e delle proteste dei liceali  e gli studenti, il regime dei mollà si è lanciato in una nuova ondata di repressione a Teheran e nelle altre città del paese. Durante questa campagna di repressione, lanciata alcune settimane fa e battezzata "vittoria" sotto pretesto "di combattere i fomentatori di disordini", migliaia di persone, specialmente degli adolescenti, sono stati arrestati sotto diversi pretesti.

Il generale Reza Zareï, che comanda forze di sicurezza dello Stato (FSE) della provincia di Teheran ha annunciato che nella capitale almeno 12.500 persone sono state fermate, di cui 64% era costituito  dai 25 ai 29 anni ed il 55% di loro erano minorenni. Notando che negli ultimi  giorni più di 400 unità di  sorveglianza mobile e motorizzate sono  diventate operative a Teheran, ha annunciato che 3000 fomentatori di disordini  sono stati identificati e decreti e che 227 sono stati condannati alla prigione. Parallelamente a queste ondate di arresti, punizioni le restrizioni inumane contro i giovani continuano. Nelle ultime due settimane, le forze repressive hanno fatto sfilare decine di giovani  nelle vie di Teheran e di Babol (nord dell’Iran). A Tabriz nella provincia dell’Azerbaigian dell’est, il FSE ha arrestato centinaia di giovani ed in altre città della provincia sotto pretesti multipli. Il generale Nosrati, che comanda un FSE della provincia ha dichiarato che 235 persone erano state fermate e giudicate in questo quadro nella città di Tabriz. La Resistenza Iraniana attira l’attenzione delle organizzazioni internazionali dei diritti dell’uomo sulla nuova ondata di repressione, di arresti e di impiccagioni pubbliche in Iran. Chiama l’assemblea generale delle Nazioni Unite ad adottare una risoluzione ferma che condanna le violazioni costanti  dei diritti dell’uomo in Iran perpetuate dal regime disumano dei mollà.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
 23 settembre 2005

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,630FollowersFollow
39,420FollowersFollow