mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeComunicati StampaPresidente ElettaIran: Rajavi si rallegra per il deferimento del dossier nucleare da parte...

Iran: Rajavi si rallegra per il deferimento del dossier nucleare da parte dell’Aiea

 Sig.ra Rajavi chiede l’adozione delle sanzioni generali e la rimozione dell’OMPI dall’elenco del terrorismo

ImageCNRI, 4 Febbraio – Maryam Rajavi, presidente della repubblica eletta dalla resistenza iraniana, si è rallegrato della decisione del Consiglio dei governatori dell’AIEA di inviare il dossier nucleare dei mullah al Consiglio di sicurezza dell’ONU. Ha qualificato questa misura come il primo passo necessario per impedire a Teheran di dotarsi d’armi atomiche ed ha chiamato all’adozione immediata di sanzioni in petrolio, in armi, tecnologiche e diplomatiche contro il regime. "il solo modo di contrastare le frodi e gli oscuramenti dei mullah è di agire rapidamente e di non dare loro più tempi", lei ha aggiunto.

La sig.ra Rajavi ha indirizzato le sue congratulazioni alla nazione iraniana per l’esame del dossier nucleare da parte del Consiglio di sicurezza che la resistenza richiede da anni, ed ha salutato il coraggio delle donne e degli uomini che hanno rischiato la loro vite e le loro posizioni di fare rivelazioni sui progetti atomici nocivi del regime. Ha fatto osservare che l’atteggiamento arrogante ed i crimini commessi dal regime religioso non si limitano ai suoi progetti nucleari. Lei ha ribadito "I dirigenti della dittatura religiosa e terroristica devono essere portati in una Corte di giustizia internazionale per l’ampiezza delle loro gravi violazioni dei diritti dell’uomo in Iran, in particolare 120.000 esecuzioni politiche, ed i loro crimini terroristici all’estero.”.

 Il presidente eletto dalla resistenza iraniana ha precisato che la soluzione definitiva alle minacce crescenti che pone il regime iraniano alla pace ed alla democrazia nella regione e nel mondo è un cambiamento democratico in Iran. Ha rilevato la necessità di ritirare il principale ostacolo a questo cambiamento, che è l’etichetta di terrorista all’organizzazione dei Mojahedin del popolo Iraniano, e la necessità di sostenere la CNRI come movimento di resistenza legittima del popolo iraniano.

 Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana.
 Il 4 febbraio 2006

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,474FollowersFollow