lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeComunicati StampaGeneraleIran-Nucleare: La resistenza iraniana condanna la riunione tra Solana e Larijani

Iran-Nucleare: La resistenza iraniana condanna la riunione tra Solana e Larijani

ImageCNRI, 24 aprile – La resistenza iraniana condanna fermamente la riunione tra Javier Solana ed Ali Larijani. Questa riunione non farà altro che dare tempo ai mullah per ottenere l’arma nucleare. Sarà un nuovo passo nella direzione della politica di accondiscendenza con il dittatore religioso in Iran. Mohammad Mohadessine, presidente della commissione affari esteri del CNRI, ha dichiarato a questo proposito: "Mentre il regime dei mullah sfida le risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell’ONU le une dopo le altre, questi negoziati inutili non faranno che incoraggiare il regime ad accelerare e sviluppare il suo programma nucleare”.

La tirannia medioevale al potere in Iran, incapace di fare fronte all’opposizione crescente della popolazione iraniana, considera l’ arma atomica, come l’esportazione del terrorismo e dell’integralismo unico mezzo di sopravvivenza. Non abbandonerà questa politica con negoziati, con la morbidezza o pacchetti di misure incentive. Impedire al regime dei mullah di ottenere armi nucleari è possibile se la Comunità internazionale adotta una politica di fermezza e mettendo di parte la politica di accondiscendenza con  tutte le sue conseguenze. Una politica di fermezza comprenderebbe la messa in atto di un embargo generale tecnologico, diplomatico, in armi ed in petrolio del regime di Teheran ed eliminando gli ostacoli che l’Ue ha elaborato contro un cambiamento in Iran, di cui il più importante è l’iscrizione del Moudjahidine del popolo iraniano sull’elenco del terrorismo dell’Ue, ed il rifiuto di ritirarne nonostante il verdetto molto chiaro della Corte europea di giustizia che annulla quest’iscrizione.

 Segretariato del Consiglio nazionale della resistenza iraniana
 Il 24 aprile 2007

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,448FollowersFollow