lunedì, Gennaio 30, 2023
HomeComunicati StampaGeneraleIran: La conferma della sentenza di liberazione dei 36 membri di Ashraf

Iran: La conferma della sentenza di liberazione dei 36 membri di Ashraf

La conferma della sentenza di liberazione dei 36 membri di Ashraf da parte della magistratura di Khalis, e le nuove scuse del governo iracheno

Attacco contro Ashraf – Comunicato n ° 95

ImageCNRI, 17 settembre – Il giudice del tribunale di Khalis, dopo aver visionato il ricorso del dossier dei 36 residenti di Ashraf, ricevuto dalla magistratura di Dayala, ha confermato, il 17 settembre, la sentenza di rilascio del 23 agosto. Nonostante questo i 36 rimangono, con scuse ridicole, a tuttora, nelle mani della polizia.
Sono nuovamente stati presentati i documenti per smontare le accuse alla magistratura di Khalis, e il giudice del tribunale di Khalis ha convocato il rappresentante della residenza di Dayala, la lettera di convocazione non è stata mai spedita. Con le giornate festive del fine settimana e della fine del ramadan, questo atto mette in serio pericolo la vita dei 36 che da 52 giorni effettuano sciopero della fame; alcuni versano in uno stato drammatico.

 Non c’è alcun dubbio che trattenere queste 36 persone, in maniera assolutamente illegale, è una richiesta del regime iraniano, che notoriamente disprezza le vita umana e ogni legge internazionale.
Per la Resistenza Iraniana il governo iracheno è responsabile della incolumità dei 36 ostaggi e chiede all’ambasciata americana a Baghdad e alle forze statunitense in Iraq di onorare gli impegni presi e i contratti firmati con i singoli residenti di Ashraf, tra cui con questi 36.
La Resistenza Iraniana chiede al governo americano, alle Forze multinazionale in Iraq, al Segretario generale dell’ONU, al Consiglio di Sicurezza, all’Alto commissariato dei diritti umani e a tutte le organizzazioni per la difesa dei diritti umani di intervenire urgentemente al fine di salvare la vita di 36 persone, in grave e imminente pericolo di vita.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
17 settembre 2009

 

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,910FollowersFollow