lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeComunicati StampaPresidente ElettaIran: Il Consiglio di sicurezza adotta una risoluzione contro il regime dei...

Iran: Il Consiglio di sicurezza adotta una risoluzione contro il regime dei mullah

ImageMaryam Rajavi accoglie l’adozione della risoluzione del Consiglio di sicurezza ed annuncio un embargo generale contro il regime dei mullah. L’ultima soluzione è il cambiamento democratico da parte degli iraniani e la loro Resistenza

CNRI, 23 dicembre – La Sig.ra Maryam Rajavi, presidente della repubblica eletta della resistenza iraniana, si è rallegrata per l’adozione oggi della risoluzione del Consiglio di sicurezza dell’ONU contro il regime dei mullah. Lo ha qualificato come un primo passo necessario per impedire il fascisme religioso al potere in Iran di accedere alla bomba atomica.

 Insistendo sul fatto che accordare tempo ai mullah terroristici, si avvicina maggiormente della bomba atomica, ha chiesto al Consiglio di sicurezza non di tenere conto delle minacce e dei ricatti dei dirigenti di questo regime e di adottare sanzioni globali nel settore petrolifero, militare, tecnologico e diplomatico. Il presidente della repubblica eletta della resistenza iraniana ha aggiunto che i progetti nucleari del regime dei mullah sono contro gli interessi nazionali dell’Iran e che la maggioranza schiacciante degli iraniani sostiene l’adozione di sanzioni totali contro i loro oppressori.

Essa ha sottolineato che contrariamente a ciò che i mullah cercano di pretendere, questo regime è seriamente vulnerabili a tali sanzioni. I mullah che si trovano in una situazione fragile e critica all’interno del paese, hanno aggiunto, hanno fino ad oggi approfittato della politica di condiscendenza dei paesi occidentali per continuare il loro potere malfamato La Sig.ra Rajavi ha insistito che la soluzione ultima della crisi iraniana, risiede in un cambiamento democratico da parte del popolo iraniano e la sua Resistenza. È ciò che gli iraniani dimostrano attraverso la loro opposizione crescente contro il fascismo religioso al potere in Iran nella sua totalità. È per questo che oltre al boicottaggio di questo regime, una politica adeguata per l’Iran, richiede un sostegno al popolo iraniano ed alla sua Resistenza.

Segretariato del Consiglio nazionale della resistenza iraniana

 il 23 dicembre 2006

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,449FollowersFollow