mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeComunicati StampaGeneraleIran: IAEA conferma il programma nucleare dei mullah

Iran: IAEA conferma il programma nucleare dei mullah

sottolineando la necessità di imporre delle sanzion  
 

ImageCNRI- L'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica (IAEA) nel suo ultimo rapporto ha sottolineato gli sforzi compiuti dal regime per espandere il programma di armi nucleari, in mancanza della cooperazione con gli ispettori dell'agenzia e con i continui inganni perpetrati.
Il rapporto sottolinea che il regime evita di cooperare con l'Agenzia su aspetti militari del programma nucleare e l'Agenzia non è mai riuscita in oltre un anno a coinvolgere il regime in discussioni essenziali su questa questione cosى delicata.

 Sfidando la realizzazione del Protocollo Addizionale,l'Agenzia ha riferito nel suo ultimo rapporto della continua violazione delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e delle linee guida stabilite dal Consiglio amministrativo dell'Agenzia, compresa la sospensione delle attività di arricchimento di uranio e il tentativo di nascondere informazioni sui nuovi progetti, come il piano nucleare Darkhovic.
Commentando il rapporto , Maryam Rajavi, Presidente eletto della Resistenza iraniana, ha detto che benchè questo non copra molti aspetti delle attività nucleari del regime iraniano e numerose istanze di violazione del regime, riflette perٍ chiaramente il fatto che il regime clericale che governa l'Iran non intende in alcun modo fermare il proprio programma nucleare .
Ha sottolineato che il regime ha ottenuto vantaggi dalla politica dei paesi Occidentali di intrattenere negoziazioni e fare concessioni; questo ha permesso loro di sviluppare e completare il programma nucleare e di attuare gli sforzi per acquistare la bomba nucleare.

Rajavi ha aggiunto che alla luce della rivolta nazionale della popolazione iraniana e della frattura interna che ha raggiunto il potere del regime, i mullah hanno ora ancora più bisogno di ottenere la bomba nucleare per salvare il regime.

Rajavi ha richiamato i pericoli portati dai mullah fondamentalisti e terroristi armati di bomba atomica, che metteranno in pericolo la pace della regione e del mondo intero, e ha sottolineato che la mancanza di attenzione della comunità internazionale , soprattutto dell'UE e degli USA, rispetto agli avvertimenti lanciati dalla Resistenza iraniana contro il programma nucleare del regime, hanno aiutato il regime stesso ad avvicinanrsi cosى tanto alla realizzazione della bomba atomica.
Ha chiamato il Consiglio di Sicurezza delle NU ad adottare immediatamente sanzioni adeguate di natura militare, diplomatica, tecnologica e inerente al petrolio contro il regime e ha ammonito da qualsiasi ritardo nel farlo.
Il rapporto dell'Agenzia afferma che il regime, piuttosto che concentrarsi sugli affari più importanti riguardanti la natura militare del programma nucleare, ha fornito risposte evasive o semplici smentite come risposta alle domande poste".

Questo accade mentre le documentazioni dell'Agenzia " giunte da diverse fonti e in diversi periodi di tempo, appaiono in generale attendibili, ed è abbastanza comprensibile quanto siano state necessarie, " e l'Agenzia insiste sull'accesso " a persone, informazioni, e luoghi indentificati " nel rapporto.

Il rapporto afferma che il regime non ha fornito informazioni riguardo ai test dei detonatori con vari scopi non civili e sul ruolo di uno " straniero esperto in esplosivi che ha visitato l'Iran e che è stato dimostrato dall'Agenzia stessa".
Secondo il rapporto il numero di centrifughe attive in Iran attualmente è di 8 mila con un incremento di 1.000 ripetto al rapporto di Giugno.

Il regime, secondo il rapporto, attualmente ha 1508 kg di uranio arricchito , sufficiente a produrre quantità adeguate di uranio arricchito per una testata nucleare.
Il rapporto inoltre riferisce la decisione del regime di acquistare modelli all'avanguardi di centrifughe, notizia già resa nota dal Consiglio Nazionale della Resistenza iraniana.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza iraniana
29 Agosto 2009

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,475FollowersFollow