mercoledì, Febbraio 28, 2024
HomeComunicati StampaDiritti UmaniL'atroce esecuzione di Kamran Rezaei, figura di spicco della rivolta di novembre...

L’atroce esecuzione di Kamran Rezaei, figura di spicco della rivolta di novembre 2019 a Shiraz, segna il quinto prigioniero politico giustiziato dalla magistratura del regime all’ombra della guerra di Gaza in una settimana

iran execution karman rezaei

Giovedì 30 novembre, agenti criminali di Khamenei hanno eseguito l’impiccagione del 33enne Kamran Rezaei, che era stato in prima linea nella rivolta di Shiraz del novembre 2019. Dopo quattro anni di carcere e torture, ha incontrato la morte come punizione per l’uccisione di un membro della milizia Basiji nella prigione di Adelabad. Dopo il suo arresto nel novembre 2019, ha trascorso sette mesi in isolamento e ha sopportato le torture inflitte dai brutali interrogatori di Khamenei per estorcere confessioni forzate.
Nella settimana dal 23 al 30 novembre, è diventato il quinto prigioniero politico ad essere giustiziato per ordine della magistratura del regime, il tutto nel tumulto della guerra di Gaza.
Milad Zohrevand, un partecipante alla rivolta del 2022 a Malayer; Ali Saber Motlaq, un sostenitore di lunga data del MEK; Ayoub Karimi, un compagno curdo sunnita; Hani Alboushahbazi, un connazionale arabo; e Kamran Rezaei sono tra coloro che sono stati giustiziati nella stessa settimana.
Oltre ai prigionieri politici, mercoledì 29 novembre la magistratura del regime ha giustiziato altri otto prigionieri, tra cui Baqer Mohammadi, Keyumars Rezaei e Vahid Eslami. Di conseguenza, il numero di prigionieri giustiziati negli ultimi nove giorni ha raggiunto almeno le 37 unità.
La Resistenza iraniana sottolinea ancora una volta l’urgente necessità che il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite prenda provvedimenti immediati per fermare la macchina omicida del regime clericale e salvare le vite dei prigionieri, soprattutto quelli politici, sotto imminente esecuzione. Chiede inoltre che una missione d’inchiesta internazionale visiti le carceri iraniane e incontri i prigionieri.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
1 dicembre 2023

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
42,222FollowersFollow