mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeComunicati StampaDiritti UmaniLa Resistenza iraniana esorta l’ONU, l’UE ed in particolare la Francia a...

La Resistenza iraniana esorta l’ONU, l’UE ed in particolare la Francia a condannare con fermezza l’esecuzione di Ruhollah Zam

Appello per sanzioni nei confronti del regime clericale contro le brutali violazioni dei diritti umani e le esecuzioni extragiudiziali.

La Resistenza iraniana condanna con forza l’esecuzione di Ruhollah Zam ed esorta le Nazioni Unite, le organizzazioni per i diritti umani e l’Unione Europea ed i suoi stati membri, in particolare la Francia, a condannare fermamente questo efferato crimine. La Resistenza inoltre ribadisce la necessità di sanzioni internazionali contro il regime clericale per le sue brutali e sistematiche violazioni dei diritti umani e per le sue numerose esecuzioni, arbitrarie ed extragiudiziali. La Resistenza iraniana sottolinea che è imperativo adottare le misure necessarie a salvare le vite dei prigionieri condannati a morte, in particolare dei prigionieri politici.

Sommerso dalle crisi interne ed internazionali, il regime clericale iraniano esegue sentenze capitali nel tentativo di creare un’atmosfera di terrore, per intimidire le fazioni interne e contrastare le sollevazioni popolari. La prospettiva di un’altra rivolta, specialmente dopo la rivolta del novembre 2019, rappresenta per il fascismo religioso al potere in Iran un incubo perenne, ma la repressione, le torture e le esecuzioni non possono salvare questo regime decadente e moribondo dall’inevitabile collasso. Khamenei, Rouhani, Ebrahim Raisi e gli altri ufficiali del regime devono rendere conto di ciascuno dei crimini ed assassinii da loro commessi.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
12 dicembre 2020

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,397FollowersFollow