mercoledì, Febbraio 1, 2023
HomeNotizieIran NewsUn illustre senatore democratico americano vuole una pronta risposta al test sui...

Un illustre senatore democratico americano vuole una pronta risposta al test sui missili balistici iraniani

Il massimo esponente democratico al Comitato del Senato americano per le Relazioni Estere, sta sollecitando l’amministrazione Obama ad intraprendere un’azione veloce presso le Nazioni Unite in risposta al recente lancio di missili balistici del regime iraniano, prevedendo, se necessario, una “azione unilaterale”, ha riferito The Hill martedì.

“L’amministrazione deve agire velocemente per sollevare questa questione alle Nazioni Unite ed agire per incriminare per le loro azioni tutte le parti coinvolte, prevedendo, se fosse necessario, un’azione unilaterale”, ha detto il Sen. Ben Cardin (D-Md.) in un comunicato martedì.

Il regime iraniano martedì ha eseguito tests su missili balistici in Iran, secondo quanto riportato dalla sua stazione televisiva di stato. I lanci in questione sono avvenuti dopo che gli Stati Uniti hanno imposto nuove sanzioni in risposta al test su missili balistici di Ottobre.

Inoltre si sono svolti dopo che il regime iraniano ha accettato un accordo con gli Stati Uniti ed altre cinque nazioni che limiterà il suo programma nucleare in cambio di un alleggerimento delle sanzioni, un accordo noto come Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA).

L’amministrazione Obama ha prontamente replicato martedì che se il test verrà confermato, se ne occuperà in sede di Consiglio di Sicurezza dell’ONU.

“Siamo al corrente, e seguiamo da vicino le notizie che dicono che l’Iran ha appena condotto diversi tests sui missili balistici. Per essere molto chiari, questi tests non rappresentano una violazione del JCPOA”, ha detto Mark Toner, vice-portavoce del Dipartimento di Stato. “Solleciteremo inoltre una seria indagine sull’incidente e richiederemo una risposta adeguata”.

Una risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, che vietava al regime iraniano di intraprendere qualunque attività su missili balistici a capacità nucleare, è decaduta dopo l’implementazione dell’accordo a Gennaio. Ma una nuova risoluzione entrata in vigore “richiede” a Tehran di non intraprendere alcuna attività su missili progettati per il trasporto di armi nucleari.

“Sono profondamente preoccupato per il continuo disprezzo e per l’indifferenza dell’Iran verso la Risoluzione 2231 del Consiglio di Sicurezza dell’ONU, che chiede all’Iran di cessare ogni attività sui missili balistici”, ha detto Cardin.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,910FollowersFollow