mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeNotizieTerrorismoUn generale delle forze statunitensi : l’Iran addestra i combattenti sciiti iracheni

Un generale delle forze statunitensi : l’Iran addestra i combattenti sciiti iracheni

ImageAP, 19 agosto  – Il comandante delle forze statunitensi ha riferito domenica che i membri della maggiore forza armata iraniana, che sarà probabilmente etichettata come organizzazione terroristica straniera dall’amministrazione Bush, stanno varcando la frontiera nel sud dell’Iraq per addestrare i combattenti sciiti iracheni.
Il general maggiore Rick Lynch la cui area di comando include l’instabile parte sud di Baghdad e i distretti, ha affermato che le sue truppe stanno inseguendo, nella loro area, circa 50 membri dei Corpi della Guardia della Rivoluzione.

 “Sappiamo che sono qui e costituiscono un nostro obiettivo al pari degli altri” ha affermato citando i rapporti dei servizi segreti come prova della loro presenza.
“Sappiamo di circa 50 di loro” ha affermato riferendosi alle forze dell’IRCG. “Vanno avanti e indietro, è una frontiera porosa”

Nelle ultime settimane l’esercito ha aumentato le accuse contro Teheran sostenendo che rifornisce i militanti di armi e li addestra per attacare le forze statunitensi, ma i commenti di Lynch costituiscono le prime accuse dettagliate in merito al fatto che gli iraniani abbiano addestrato dei combattenti all’interno della frontiera irachena.
L’amministrazione Bush si sta muovendo in direzione dell’inserimento dei Corpi della Guardia Rivoluzionaria iraniana nella lista delle organizzazioni “terroristiche”, e vuole quindi sottomettere almeno una parte dell’organizzazione a sanzioni finanziarie in una nuova mossa contro la repubblica islamica, hanno affermato questa settimana gli ufficiali statunitensi.
Dal principio è stata presa la decisione di etchettare gli elementi dei Corpi come gruppo di “terroristi globali espressamente designati”, ma discussioni interne sono continuate sul fatto se l’etichetta dovesse essere riservata all’intera unità o solo la sua ala militare, le brigate Al Quds.
Lynch, la cui missione è di bloccare il flusso di armi e guerriglieri nell’area di Baghdad, ha affermato che gli estremisti sciiti e sunniti sono diventati più aggressivi in questo mese nel tentativo di influenzare il dibattito a Washington prima del cruciale rappporto sui progressi in Iraq.

Ma egli sostiene che ci sono gli estremisti sciiti dietro l’aumento degli attacchi condotti con l’utilizzo dei proiettili esplosivi in grado di bucare i mezzi corazzati, o gli EFP, che egli afferma essere in gran parte assemblati in Iraq con parti introdotte clandestinamente dall’Iran. Ha anche sottolineato un notevole aumento che diventano sempre più efficaci contro le basi statunitensi.
Nel sud di Baghdad c’è stata una diminuzione complessiva degli attacchi contro le forze statunitensi e irachene così come contro i civili, ma il 46% di questi sono stati perpetrati dagli estremisti sciiiti, ha affermato Lynch.
 “La vera differenza ora è che dobbiamo passare lo stesso tempo a combattere gli estremisti sciiti e quelli sunniti” ha affermato.
 
Il Generale ha anche espresso preoccupazione riguardo al fatto che gli attacchi stiano diventato più efficaci grazie all’addestramento iraniano. Ha affermato che gli iraniani stanno usando case nascoste e i terreni che le circondano per portare avanti l’addestramento. Ha affermato che le sue truppe hanno distrutto almeno un campo.
Lynch ha anche affermato che l’esercito ha in programma di erigere sei check point in più dal primo novembre con l’aiuto di 2,000 militari georgiani lungo i confini porosi con l’Iran per fermare il contrabbando di armi.
Ha affermato che nessun camion è stato preso mentre contrabbandava armi attraverso le frontiere meridionali della regione da quando l’esercito ha cominciato a concentrarsi sull’area, il 20 giugno, ma si aspetta che questo cambierà con l’aumento del controllo sui confini.
 “Con i georgiani possiamo istituire questi checkpoint” ha affermato “possiamo bloccare l’influenza iraniana.”
Ha affermato che 1200 persone al giorno si muovono lungo il confine Iran- Iraq, molti pellegrini sciiti visitano i luoghi santi ma l’esercito iracheno pianifica di aumentare presto il numero a 2500 al giorno. Non ha fornito ulteriori dettagli.
 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,397FollowersFollow