giovedì, Febbraio 9, 2023
HomeNotizieIran NewsStati Uniti e Unione Europea pianificano sanzioni all’Iran

Stati Uniti e Unione Europea pianificano sanzioni all’Iran

Sabato 18 dicembre 2010
 
THE WALL STREET JOURNAL – Gli Stati Uniti e i rappresentanti dell’Unione Europea hanno concordato di imporre sanzioni comuni contro l’Iran in gennaio e stanno prendendo in considerazione di interrompere i colloqui con quello Stato dato che la pazienza circa le attività nucleari di Teheran sta finendo, secondo persone che conoscono bene la materia.

I governi occidentali stanno discutendo se condurre ulteriori colloqui con l’Iran condizionandoli a progressi di Teheran verso il rispetto delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza dell’ONU, che chiedono all’Iran di cooperare pienamente con l’International Atomic Energy Agency, l’osservatorio nucleare delle Nazioni Unite.
 
L’Iran è tornato al tavolo dei negoziati questo mese a Ginevra con i cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza dell’ONU più la Germania, che cercano di contenere il programma nucleare di Teheran. I colloqui hanno portato ad accordarsi su un altro giro di discussioni all’inizio dell’anno prossimo a Istanbul.

Alcuni rappresentanti occidentali accusano l’Iran di giocare a prendere tempo consentendo a colloqui ma rifiutando di impegnarsi in negoziati significativi. Diplomatici di primo piano di Stati Uniti, Regno Unito e Francia si sono incontrati a Parigi martedì per tracciare la nuova rotta, in un crescente senso di frustrazione per l’ostruzionismo da parte dell’Iran alle ispezioni della IAEA. Londra e Parigi contribuiscono a coordinare la politica sull’Iran dell’intera UE.

I tre Stati prevedono di mettere a punto i dettagli del piano entro la fine dell’anno, quindi di presentare la proposta alla commissione per le sanzioni dell’UE per mettere in atto le nuove misure prima della ripresa dei colloqui a Istanbul.

Le autorità iraniane non sono state raggiungibili per un commento venerdì. L’Iran sostiene di ottemperare pienamente ai propri obblighi internazionali.
 
Non è chiaro quale sarà la forma delle nuove sanzioni. I tre Stati hanno concordato che gli Stati Uniti e l’Unione Europea dovrebbero agire insieme con un pacchetto di sanzioni uniforme, piuttosto che cercare nuove sanzioni delle Nazioni Unite: un processo che spreca molto tempo senza garanzie di successo.

La IAEA dice che l’Iran non sta collaborando pienamente con gli sforzi di questa agenzia dell’ONU per determinare se il programma nucleare iraniano sia per scopi pacifici. Il Consiglio di Sicurezza ha imposto e rafforzato sanzioni contro l’Iran in quattro occasioni dal 2006. Gli Stati Uniti e l’UE hanno imposto sanzioni anche più severe.

Tali misure hanno colpito l’economia iraniana duramente ma finora hanno mancato di spezzare la volontà dei suoi dirigenti politici. L’Iran nega di volere ottenere armi nucleari e sostiene che il suo programma nucleare sia per scopi pacifici.
 
Andando ai colloqui di Ginevra, l’Iran ha affermato che il proprio diritto di produrre combustibile nucleare non è negoziabile – in contrasto con le richieste occidentali – e ha annunciato progressi scientifici che completerebbero la sua padronanza del ciclo di produzione.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,951FollowersFollow