mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaPerché dobbiamo continuare a placare i tiranni dell’Iran?

Perché dobbiamo continuare a placare i tiranni dell’Iran?

L’accondicendenza dell’Occidente di uno dei regimi più feroci del mondo e il tradimento di Campo di Ashraf rimangono misteri del nostro tempo, scrive Christopher Booker.

The Sunday Telegraph- Di tutte le tessere del domino ora in caduta o traballanti in tutto il Medio Oriente, il più grande di tutti sarebbe la dittatura assassina e potenzialmente dotata di armi nucleari in Iran, dove ancora una volta la settimana scorsa manifestanti del Movimento Verde erano per le strade, dopo 89 esecuzioni nel mese di gennaio . Ci sono notizie che alcuni ufficiali della Guardia Rivoluzionaria, l’equivalente del regime del KGB, non sono più disposti a reprimere i manifestanti con la forza.

Oltre il confine, in Iraq, teppisti della Forza Qods stanno ancora assediando a Campo Ashraf, che ospita 3.400 membri del principale gruppo di opposizione iraniano, i Mujahideen del Popolo dell’Iran (PMOI).

A Londra la scorsa settimana, un gruppo di tutti i partiti del Parlamento, tra cui ex ministri e l’ex Speaker Betty Boothroyd, ha sentito gli inviti provenienti da ex capi dell’FBI e del reparto anti-terrorismo del Dipartimento di Stato al Governo degli Stati Uniti ad onorare le garanzie personali di sicurezza che ha dato nel 2003 ai residenti di Ashraf in cambio della consegna delle armi.

Poiché è stato un imbarazzante fallimento, il continuo appeasement occidentale di uno dei regimi più feroci del mondo, rimane uno dei misteri del nostro tempo.

Di Christopher Booker

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,397FollowersFollow