sabato, Novembre 26, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran - Maryam Rajavi in occasione del Natale e dell'inizio del 2015:...

Iran – Maryam Rajavi in occasione del Natale e dell’inizio del 2015: Il regime iraniano, il più atroce nemico di Cristo e di Maometto e Padrino di tutti i criminali del Medio Oriente

Maryam Rajavi, Presidente eletta della Resistenza Iraniana, si è congratulata con tutti i suoi compatrioti cristiani, con i cristiani sostenitori della Resistenza Iraniana e i cristiani di tutto il mondo, in occasione del Natale e del Nuovo Anno ed ha augurato un anno pieno di pace, libertà, tolleranza e progresso ai popoli di tutto il mondo e un anno di vittoria sul barbaro fondamentalismo al potere in Iran al movimento di resistenza del popolo iraniano.

Maryam Rajavi ha precisato: “Il messaggio di Cristo per l’umanità in catene è una promessa di emancipazione e libertà. Un messaggio che da più di duemila anni e al di là di tutte le distorsioni e le oppressioni, chiama generazioni di uomini alla pace, alla giustizia e alla libertà.

Maryam Rajavi ha definito il regime dei mullah, che si maschera da Islam, il più terribile nemico di Cristo e Maometto ed ha aggiunto: “In nome dell’Islam gettano l’acido sugli occhi delle donne in Iran, impiccano i giovani, rinchiudono i cristiani appena convertiti e violano i loro più elementari diritti. Sono aguzzini che torturano e giustiziano le persone per il loro credo religioso, in particolare perché seguono il vero messaggio di Maometto e di Cristo ed impongono loro le peggiori discriminazioni e atrocità. Hanno creato una tirannia religiosa assetata di sangue che è l’epicentro del fondamentalismo e del terrorismo sotto la bandiera dell’Islam e che è il Padrino di tutti i criminali che oggi uccidono prigionieri ed ostaggi innocenti. Costringono i cristiani e i seguaci di altre fedi a migrare e a vagare senza casa in tutto il Medio Oriente, ma in special modo in Iraq e Siria”.

La Presidente eletta della Resistenza Iraniana ha sottolineato: “Riguardo al vero messaggio dell’Islam secondo i versi del Corano, i mullah al potere in Iran e i fondamentalisti che direttamente o indirettamente li seguono, calpestando la vita, il prestigio e la tranquillità delle nazioni di questa regione, questi sono i nemici più accaniti di Dio… Ciò che desiderano le nostre nazioni della regione è vivere in pace e in armonia con le loro sorelle e i loro fratelli cristiani e con tutti i loro compatrioti di qualunque religione, credo e fede”.

Maryam Rajavi ha ricordato il dolore e l’agonia di milioni di rifugiati e senza tetto, in particolare le donne e i bambini in Siria, Iraq e Palestina e in tutto il mondo, ed ha pregato perché vengano liberati da questa terribile condizione. Ha espresso la sua gratitudine per il vasto sostegno alla Resistenza Iraniana dei cristiani di tutto il mondo, tra cui vi sono anche i leaders delle varie chiese. Ha esortato i cristiani di tutto il mondo ad aumentare il loro appoggio e la loro solidarietà verso i combattenti per la libertà di Camp Liberty, i prigionieri politici in tutto l’Iran e la Resistenza Iraniana nella sua lotta per rovesciare il regime del velayat-e faqih.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

23 Dicembre 2014

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,364FollowersFollow