domenica, Dicembre 4, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaMaryam Rajavi: Eliminazione di Rafsanjani dalla presidenza dell’Assemblea degli esperti rappresenta crescita...

Maryam Rajavi: Eliminazione di Rafsanjani dalla presidenza dell’Assemblea degli esperti rappresenta crescita della spaccatura e chirurgia mortale nel vertice

CNRI – La signora Maryam Rajavi, presidente eletta del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana , interviene sull’eliminazione di Rafsanjani dalla presidenza dell’Assemblea degli esperti e sulla nomina del suo sostituto, Mahdavi kani, avvenuta l’8 marzo, dichiarando che l’eliminazione di Rafsanjani dalla presidenza dell’Assemblea degli esperti compiuta da Khamenei rappresenta la crescita della spaccatura ed è la più grande chirurgia mortale nel vertice del regime del velayat-e faghih. Un punto di non ritorno nell’intensificazione della crisi sistematica del regime che accelererà ancor di più il suo rovesciamento.

La posizione di Khamenei (salito sul trono nel giugno 1989) è fondamentalmente dovuta a Rafsanjani.  Leader della Resistenza Iraniana più volte ha ribadito che “l’eliminazione di Rafsanjani, gemello siamese di Khamenei, è il segno indelebile dello squilibrio del regime khomeinista e segnala il suo sicuro rovesciamento.

Maryam Rajavi ha ricordato che il Consiglio nazionale della resistenza iraniana già vent’anni fa aveva dichiarato che “la disgrazia di Rafsanjani, l’uomo chiave del regime, sarebbe stato il riflesso e il segno della situazione della totalità del regime e avrebbe mostrato la sua fase terminale, cosa che pure le varie fazione del regime ammettono”.

Per la presidente della Resistenza Iraniana, “Khamenei di fronte alla tempesta delle ribellioni liberatrici in tutto il Medio Oriente e in Iran e di fronte all’accelerazione degli eventi non ha altra scelta che irrigidirsi e intensificare una politica “folle e senza freni” e dichiarare la guerra al popolo iraniano e alla comunità internazionale. In questo scenario, l’indispensabile eliminazione di Rafsanjani è una conseguenza dello sviluppo della rivolta in Iran e dei successi della Resistenza iraniana che distrugge e annulla il sistema di Khamenei e accelererà il rovesciamento della dittatura teocratica in Iran”.
 
Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
8 marzo 20011

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,416FollowersFollow