domenica, Febbraio 5, 2023
HomeNotizieTerrorismoLe richieste del FOI sull'accordo con l'Iran e il ruolo dell'IRGC

Le richieste del FOI sull’accordo con l’Iran e il ruolo dell’IRGC

CNRI – Un’organizzazione conservatrice americana ha inviato le richieste del Freedom of Information (FOI), alle quattro agenzie principali per rivelare la verità sull’accordo sul nucleare del 2015.

Con questa nuova richiesta l’American Center for Law & Justice (ACLJ), chiede al Dipartimento di Stato, al Dipartimento del Tesoro, alla National Security Agency (NSA) e all’Ufficio del Direttore della National Intelligence (ODNI), di fornire tutte le informazioni che riguardano l’utilizzo degli aerei civili della Iran Air, per le attività militari e terroristiche del Corpo delle Guardie Rivoluzionarie del regime iraniano (IRGC).

Nel suo comunicato l’ACLJ dice: “E’ importante ciò che sanno, perché con l’Iran Deal, hanno acconsentito a lasciar vendere alla Boeing e ad altri costruttori, aeroplani a linee aeree iraniane come la Iran Air”.

Il gruppo vuole inoltre tutta la documentazione sulle connessioni tra l’accordo sul nucleare e le licenze OFAC rilasciate a Boeing ed Airbus, che gli consentono di vendere aerei all’Iran, tutte le informazioni del governo americano sull’utilizzo, passato e futuro, da parte dell’Iran, dei jets di Iran Air per scopi militari e su qualunque discussione precedente all’accordo sul nucleare riguardante l’utilizzo di aerei commerciali di Iran Air per scopi militari.

L’utilizzo dell’Iran di aerei commerciali a questo scopo è diventato di dominio pubblico dopo la legge Terror-Free Skies di Peter Roskam (R-IL), che ha esposto come il Corpo delle Guardie Rivoluzionarie del regime iraniano (IRGC) abbia fornito supporto, sia materiale che finanziario, a gruppi terroristici come Hamas, Hezbollah e Kata’ib Hezbollah, nonché al regime di Bashar al-Assad in Siria, trasportato armi, milizie e denaro per i gruppi terroristici di tutto il mondo.

L’ACLJ ha scritto: “Trasportare jihadisti su aerei commerciali costituisce uno schema di comportamento oltraggioso. Questa condotta sembra abbia contribuito ad alimentare le atrocità di Bashar al-Assad in Siria. Questa pratica richiede un’indagine approfondita. Prove fotografiche presentate al Congresso dimostrano che l’Iran ha usato la sua linea aerea di bandiera, Iran Air, per trasportare i miliziani tra il 2016 e il 2017. In questo periodo l’amministrazione Obama ha rimosso le sanzioni su Iran Air nell’apparente tentativo di promuovere vendite da molti miliardi di dollari tra l’Iran e l’azienda aeronautica Boeing. Andare avanti così, significa che l’Iran avrà sempre più aerei a disposizione per trasportare miliziani non solo nella Siria devastata dalla guerra, ma ovunque nel mondo”.

Questo gruppo si è detto contrario all’accordo sin dal principio ed ha aggiunto che avrebbe continuato a lottare fino a che gli Stati Uniti non si saranno “ritirati completamente” dall’accordo.

L’ACLJ ha parlato dei difetti dell’accordo in molte occasioni, alcune delle quali sono finite di fronte al tribunale federale, di quando siano realmente iniziati i colloqui tra Iran e Stati Uniti, del montaggio delle riprese video e del rimpatrio dei terroristi in Iran durante il cosiddetto scambio di prigionieri. 

Le loro ultime richieste FOI sono giunte pochi giorni dopo che Donald Trump ha rivelato che non avrebbe certificato il rispetto da parte del regime iraniano dell’accordo sul nucleare, ufficialmente noto come Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA), definendo l’Iran “un regime radicale”.

Trump inoltre, ha definito il Corpo delle Guardie Rivoluzionarie iraniane (IRGC) una “forza e una milizia personale corrotta e terrorista”, sollecitando il Congresso ad imporre delle sanzioni.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,935FollowersFollow