domenica, Aprile 2, 2023
HomeNotizieIran NewsLa signora Rajavi condanna fermamente l'omicidio della prigioniera politica Hale Sahabi ai...

La signora Rajavi condanna fermamente l’omicidio della prigioniera politica Hale Sahabi ai funerali di suo padre

I mullah dittatori non possono continuare a governare senza un giorno di esecuzioni e torture

CNRI – I mullah criminali  che governano l’Iran, questa mattina, mercoledì 11 giugno 2011, hanno perpetrato un altro crimine disumano. Le guardie dei Pasdaran e gli agenti in borghese di Khamenei hanno fatto irruzione alla cerimonia di sepoltura di Ezzatollah Sahabi, e ucciso la figlia Hale Sahabi picchiandola fino a farla svenire e morire. Successivamente, il regime ha definito questo crimine scellerato e odioso un “colpo di cuore “. La signora Maryam Rajavi, Presidente eletta della Resistenza Iraniana, ha condannato fermamente questo crimine perpetrato in flagrante davanti agli occhi del pubblico, e ha espresso le sue condoglianze alla famiglia Sahabi.
 
La signora Rajavi ha detto: “La scioccante atrocità di oggi su un prigioniera politica, riflette l’odiosa natura e la barbarie senza limiti di questo regime, che non può nemmeno tollerare una cerimonia di sepoltura, e non può continuare a governare senza un giorno di esecuzioni e torture”.
Il Presidente eletto della Resistenza Iraniana ha chiesto il rinvio della violazione continua e barbara dei diritti umani del regime iraniano al Consiglio di Sicurezza dell’ONU e il perseguimento dei leader del regime nei tribunali internazionali per crimini contro l’umanità, Un regime che in base alle sue statistiche, ha giustiziato 200 prigionieri nei primi 5 mesi dell’anno cristiano, e ha condannato centinaia di altri prigionieri a morte, che sono in attesa di esecuzione delle loro sentenze.
 
Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
1 giugno 2011
 

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,629FollowersFollow
41,321FollowersFollow