mercoledì, Febbraio 8, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaL'ex- Ministro degli Esteri italiano esorta gli europei a non dimenticare i...

L’ex- Ministro degli Esteri italiano esorta gli europei a non dimenticare i loro principi nelle loro relazioni con l’Iran

L’ex-Ministro degli Esteri italiano Giulio Maria Terzi, alle migliaia di sostenitori dell’opposizione iraniana presenti alla manifestazione di Parigi, ha detto che i governi europei non devono dimenticare i loro principi, come il rispetto dei diritti umani, nei loro rapporti con Hassan Rouhani, presidente del regime teocratico in Iran.

Nel definire il regime rappresentato da Hassan Rouhani “un regime legato a milizie assassine che uccidono migliaia di persone in Siria, in Iraq e in Medio Oriente, che sostiene e finanzia una rete terroristica mondiale ed un regime che è ancora sulla lista terroristica alcuni paesi in Europa”, Terzi ha espresso la sua preoccupazione per la visita di Rouhani in Francia e in Italia.

“Due giorni fa, durante la sua visita, qualcosa di sconcertante è avvenuto a Roma. I simboli della cultura italiana, come la statua di Venere, i dipinti sulla storia di Roma, i simboli della cultura italiana ed europea sono stati coperti, persino spostati, in modo da non offendere la delegazione iraniana”.

“Tutto il mondo ha dato questa notizia che ha suscitato un’ondata di indignazione, persino tra i politici italiani. I partiti di sinistra, che non appoggiano il presidente del consiglio, e tutti gli altri partiti politici hanno protestato, e cito testualmente: “hanno sottolineato che è una vergogna, un’umiliazione, come se l’arte e la cultura non potessero essere comprese come concetti universali”.

“Questo dimostra che nei nostri paesi ci sono governi pronti a dimenticare qualunque principio pur di concludere affari vantaggiosi”.

L’ambasciatore Terzi ha detto ai manifestanti: “La nostra protesta oggi dimostrerà a tutti che noi non siamo d’accordo”.

“Noi dobbiamo parlare chiaramente da cittadini europei, in modo che la nostra voce possa essere udita dalla gente che ci governa”.

A questa grande manifestazione sono intervenuti anche Sid Ahmad Ghozali, ex-Primo Ministro algerino, Gilbert Mitterrand, Presidente della Fondazione France Libertés e figlio del defunto presidente francese François Mitterrand, il Senatore Jean-Pierre Michel, José Bové, parlamentare europeo francese, Rama Yade, ex-Segretario di Stato francese per i Diritti Umani, Henri Leclerc, illustre avvocato e giurista francese, Dominique Lefevbre, membro dell’Assemblea Nazionale francese, Jean- François Legaret e Jacques Boutault, sindaci del 1° e 2° arrondissement di Parigi, Struan Stevenson, Presidente dell’European Iraqi Freedom Association (EIFA); Michel Kilo, membro dell’opposizione siriana e Marzieh Babakhani, membro del Consiglio Centrale del PMOI/MEK. 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,942FollowersFollow