sabato, Novembre 26, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaL'Australia rimuove dalla lista delle organizzazioni terroristiche la Resistenza Iraniana e inserisce...

L’Australia rimuove dalla lista delle organizzazioni terroristiche la Resistenza Iraniana e inserisce i comandanti dei Passdaran di Khamenei

CNRI – L’Australia finalmente ha rimosso l’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI o MEK), il Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI) e l’Esercito di Liberazione Nazionale Iraniano (NLA) dalla lista delle organizzazioni terroristiche del suo Ministero degli Esteri.

Questo è l’ultimo governo e l’ultimo paese del mondo nel quale l’ingiusta e vergognosa etichetta (terroristica) contro la Resistenza Iraniana va in pezzi.

Ogni tre anni l’Australia rivede la lista del suo Ministero degli Esteri sul terrorismo internazionale. Quest’anno, alla fine della revisione nei mesi di Novembre e Dicembre 2016 il governo australiano, a dispetto delle richieste del regime iraniano, dell’avidità e degli accordi, ha finalmente tolto dalla lista la Resistenza Iraniana e rimosso completamente i nomi del PMOI (MEK), del CNRI e dell’NLA dalla black list delle organizzazioni terroristiche del suo Ministero degli Esteri.

Inoltre il Ministero degli Esteri australiano, compilando la sua lista finale delle organizzazioni ed entità terroristiche, pubblicata nel sito ufficiale del ministero il 14 Dicembre 2016, ha aggiunto i nomi dei più importanti elementi militari e organizzazioni governative del regime iraniano, legate al programma nucleare e missilistico del regime. E pertanto ognuna di esse è soggetta a specifiche penalità e sanzioni del governo australiano, nonché alle sanzioni internazionali.

Tra gli elementi e le organizzazioni del regime iraniano inclusi nella black list australiana, si possono riscontrare i seguenti nomi:

• Maggiore Generale Mohammad Ali Jafari, Comandante in Capo delle Guardie Rivoluzionarie iraniane (IRGC).

• Maggiore Generale Rahim Safavi, primo consigliere militare di Khamenei ed ex-comandante in capo dell’IRGC.

• Maggiore Generale Qassem Soleimani, Comandante della forza terroristica Quds dell’IRGC.

Maryam Rajavi, Presidente eletta della Resistenza Iraniana si è congratulata con tutti i sostenitori e gli amici della Resistenza, in particolare con i rifugiati e i richiedenti asilo iraniani in Australia per questa vittoria, ottenuta grazie agli sforzi dei sostenitori della Resistenza Iraniana e degli amici di Ashraf in Australia.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,364FollowersFollow