mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaJohn Bolton: “La politica U.S.A. dovrà essere per un cambio di regime...

John Bolton: “La politica U.S.A. dovrà essere per un cambio di regime in Iran”

Ad una grande manifestazione di oppositori del regime iraniano fuori dalle Nazioni Unite, un ambasciatore statunitense ha detto che i leaders del regime iraniano non rappresentano il popolo iraniano ed ha chiesto una politica americana in favore di un cambio di regime.

 

L’ex-ambasciatore americano alle Nazioni Unite, John Bolton, ha detto che vorrebbe vedere l’amministrazione U.S.A. adottare la politica che “… l’unica vera soluzione in Iran è il rovesciamento di questo regime e la restituzione del governo al popolo… e il nostro governo dovrebbe fornire assistenza agli oppositori degli ayatollah. Avremmo dovuto iniziare decenni fa, ma non è mai troppo tardi per cominciare”, ha detto.

L’Ambasciatore Bolton ha detto ai sostenitori dell’opposizione iraniana, l’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI/MEK) il 25 Settembre, che il regime iraniano non rappresenta i suoi cittadini e che le violazioni dei diritti umani sono aumentate lo scorso anno da quando Hassan Rouhani ha assunto la carica di presidente.

Ha menzionato le atrocità che avvengono a Camp Liberty in Iraq ai danni dei rifugiati politici iraniani.

“E’ importante spiegare … che questo non è un parco giochi. Le condizioni sono inaccettabili. Le restrizioni che il governo iracheno impone persino sulle più fondamentali necessità umane, sono vergognose”, ha detto.

Bolton ha ricordato le promesse fatte dal Governo degli Stati Uniti, di proteggere i residenti di Camp Liberty, dicendo che è un “disonore” non mantenere la parola e lo stesso vale per le Nazioni Unite che li ignora.

Riguardo all’operazione degli Stati Uniti per distruggere l’ISIS, Bolton ha detto che gli sforzi  americani per trovare un alleato nel governo iraniano sono sbagliati. “Questo è un qualcosa contro il quale dobbiamo combattere… gli ayatollah in Iran, con il loro sostegno al terrorismo internazionale e il loro programma per le armi nucleari, restano la principale minaccia per la pace e la sicurezza internazionale e per i loro stessi cittadini in Iran”, ha detto. Qualunque sia la strategia per distruggere l’ISIS, Bolton ha sottolineato l’importanza di non accrescere la forza dei regimi in Iran e Siria.

Sulla questione dei negoziati sul nucleare tra il Consiglio di Sicurezza dell’ONU e l’Iran, Bolton ha detto che esiste un “grave pericolo” nel fare concessioni su questo loro programma. Ha detto che secondo alcune informazioni trapelate “la proposta di accordo sta diventando sempre peggiore…  e che avrà un profondo impatto, facendo sì che il controllo sul programma di arricchimento dell’uranio rimanga nelle mani degli ayatollah. Questo dovrebbe essere il nostro obbiettivo: che il regime di Tehran non abbia assolutamente nessun arricchimento dell’uranio”.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,465FollowersFollow