venerdì, Dicembre 2, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran : Vita quotidiana a Teheran

Iran : Vita quotidiana a Teheran

Revolver in pugno, una pasdaran arresta una ragazza accusata di avere infranto il Codice di abbigliamento

ImageArticolo 21 Liberi di – Women in the city , 16 maggio – Affidata a poliziotte donne, tutte appartenenti al corpo dei pasdaran, la nuova “campagna contro le malvelate” lanciata dal presidente Mamhoud Ahmadinejead, ha colpito sinora piu’ di centocinquantamila ragazze, fermate per la strada, al volante delle automobili, sugli autobus, all’ingresso delle scuole e dei posti di lavoro.

I dati sono stati ufficialmente comunicati all’agenzia di stampa MERH da Gholam Ali-Haddad-Adel, presidente del Majilis, il parlamento iraniano, e dal comandante delle Forze di Sicurezza dello Stato, generale Ismail Amhadi-Moghadam.
Le ragazze arrestate vengono caricate su pulman guardati a vista dai polziotti, e direttamente condotte in prigione “per violazione del codice d’abbigliamento e turbamento della vita privata e sociale”.

Sarvnaz Chitsaz, responsabile della Commissione Donne del Consiglio della Resistenza Iraniana in esilio a Parigi, ha dichiarato che “ le cifre delle donne arrestate o convocate nei commissariati sulla base di foto scattate ad insaputa loro e delle famiglie, sono molto piu’ alte di quelle comunicate dalle autorita’ . Oltre tutto, le convocazioni dei pasadaran sono spesso del tutto infondate, e questo atteggiamento sta aumentando il malcontento di vasti strati della societa’ iraniana. In realta’, con questa nuova ondata di repressione Ahmadinejead cerca di nascondere il suo problema principale: parare la protesta popolare per l’aumento della poverta’ e della disoccupazione. “.

L’associazione Donne Democratiche Iraniane in Italia, l’associazione Femmes Iraniennes en France, e i gruppi organizzati di donne di Teheran e delle altre citta’ iraniane lanciano un’appello alle organizzazioni internazionali che si battono a difesa dei diritti umani “per la liberazione delle detenute e la condanna della politica misogina dei mullah.”.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,404FollowersFollow