martedì, Febbraio 7, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaIran: Un membro dell'OMPI ucciso sotto la tortura in una prigione dei...

Iran: Un membro dell’OMPI ucciso sotto la tortura in una prigione dei mullah

ImageCNRI, 1 Nov – il regime iraniano ha ucciso un membro dell'organizzazione del Mojahedin del Popolo Iraniano (OMPI) sotto la tortura. Ecco un estratto del comunicato del OMPI pubblicata il 30 ottobre: I boie del regime dei mullah della prigione di Gohardacht hanno ucciso Abdulreza Rajabi, membro dell'OMPI, sotto la tortura martedì il 28 ottobre. Prima del suo assassinio, era stato messo in isolamento al sinistro prigione di Evine il 26 ottobre, senza che si dia la ragione inferiore, quindi trasferito alla prigione di Gohardacht, all'ovest di Teheran.

Nonostante gli sforzi del regime per non rivelare questo trasferimento, Abdulreza Rajabi era riuscito ad informare la sua famiglia in occasione di un contatto telefonico. Il regime aveva tagliato la linea appena aveva capito che l' informazione era passata. Abdulreza Rajabi è nato nel 1962 a Mahidasht nella provincia di Kermanshah, nell' ovest dell'Iran. È stato fermato nel 2001 da agenti del regime e seriamente ferito. È stato in seguito condannato a morte. La sua pena è stata permutata in prigione a vita nel 2006.

Aveva le condizioni terribili nella prigione di Dizel Abad de Kermanchah e nella zona 350 della prigione di Evine di Teheran. È stato sottoposto alle torture fisiche e psicologiche, allora qui era malato. Al filo degli anni, il regime ha tentato di romperlo per forzarlo a repentire con pressioni. È stato sottoposto a simulacro d'esecuzione varie volte. L'OMPI chiede a tutti i difensori dei diritti dell'uomo di condannare questo crimine odioso della dittatura religiosa ed esorta il segretario generale delle Nazioni Unite, Alto commissario delle Nazioni Unite sui diritti dell'uomo e le altre istituzioni internazionali competenti da inviare una missione per indagare su questo crimine e la situazione nelle prigioni del regime iraniano, come pure lo stato critico dei prigionieri politici.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,946FollowersFollow