sabato, Febbraio 4, 2023
HomeNotizieIran NewsIran: un alto dirigente del clero sollecita un’applicazione più severa del codice...

Iran: un alto dirigente del clero sollecita un’applicazione più severa del codice di abbigliamento femminile nelle università

CNRI – Un alto dirigente del clero in Iran ha sollecitato misure molto più severe e la restrizione che deve essere imposta alle donne nelle strade, alle università e nelle istituzioni dello stato. Parlando al settimanale cosiddetto “Preghiera di Venerdì” a Teheran, Ali Jannati ha sollecitato le autorità a controllare l’abbigliamento delle studentesse agli ingressi dell’università e di dare i voti agli studenti in base al loro abbigliamento. L’oratore del Venerdì di Preghiera di Teheran ha detto: “perche avviene che le studentesse che vogliono studiare si tolgono il loro abito Islamico dopo essere entrate nell’università e si macchiano da sole? Gli studenti vogliono un buon voto e fa di tutto per esso.”

“Se il suo velamento non è buono, non fatela entrare nell’università e fatela sentire nel suo grado. Questo non è fastidioso. Cominciate da qui! Se mettete qualcuno agli ingressi dell’università e dite agli studenti che se non osservano il velamento appropriato ciò avrà un’influenza sui loro voti, certamente farebbero attenzione.”

Jannati ha sollecitato una maggiore azione nel far rispettare il codice di abbigliamento per le donne e ha detto: “L’attuazione di questa legge nelle strade e nei mercati è difficile ma può essere fatta. E’ difficile sulle spiagge ma non impossibile. Comunque, è facile da attuare nelle università e nelle istituzioni governative.”

Sono anni che i mullah al governo in Iran hanno condotto varie pattuglie stradali con il pretesto di imporre il codice di abbigliamento per diffondere un’atmosfera di paura e terrore nella società attraverso il tormento delle donne e delle ragazze.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,932FollowersFollow