sabato, Dicembre 3, 2022
HomeNotizieDiritti UmaniIran: Si aggravano le condizioni di salute di un prigioniero politico al...

Iran: Si aggravano le condizioni di salute di un prigioniero politico al 38° giorno di sciopero della fame nel carcere di Tabriz

CNRI – Le condizioni di salute del prigioniero politico Habib Sasanian, un attivista civile azero, pare si siano aggravate al 38° giorno di sciopero della fame nel carcere di Tabriz e la sua famiglia è molto preoccupata per le sue condizioni fisiche e di salute.

Secondo la moglie di Sasanian, dopo aver incontrato Habib martedì 18 Luglio, ha scoperto quanto siano gravi le condizioni di salute di questo prigioniero politico, ed ha aggiunto: “Appena l’ho incontrato non l’ho riconosciuto”.

La moglie di Habib ha anche saputo che suo marito soffre di dolori ai reni e allo stomaco e ha detto che Habib ha perso quasi 15 kg. di peso corporeo.

Questo attivista civile, detenuto nel carcere di Tabriz, è stato portato all’infermeria del carcere il 13 Luglio 2017, a causa dell’aggravarsi delle sue condizioni di salute nel 32° giorno del suo sciopero della fame.

Secondo alcune notizie Sasanian sta subendo enormi pressioni da parte delle autorità carcerarie perché interrompa il suo sciopero della fame.

Habib ha iniziato lo sciopero della fame lunedì 12 Giugno 2017, per protestare contro la sua detenzione illegale. per lo status incerto del suo caso e per l’interferenza e l’influenza del Ministero dell’Intelligence nel processo di riesame giuridico del caso.

Lunedì 17 Luglio 2017 si è tenuta l’udienza per le accuse contro Habib Sasanian ed altri attivisti azeri nella Sezione 3 del tribunale rivoluzionario di Tabriz, alla quale Habib non ha partecipato, come già in precedenza.

Habib Sasanian è stato arrestato insieme ad altri cinque attivisti civili, il 15 Maggio 2016 nella città di Ardebil. Le accuse mosse contro questi prigionieri politici sono: “creazione di un gruppo per minacciare la sicurezza del paese e collusione contro la sicurezza nazionale”. Ma questi attivisti civili hanno respinto le accuse. In realtà sono stati arrestati a causa delle loro attività civili e poi selvaggiamente torturati per ottenere false confessioni.

Habib Sasanian è nato nel 1974 ed è sposato. E’ laureato in ingegneria elettronica e delle comunicazioni ed ha due figli di 11 e 15 anni. Attualmente sta scontando il suo 14° mese di detenzione illegale e temporanea nel carcere centrale di Tabriz. Questo prigioniero politico soffre di pressione alta e dolori agli occhi, ma gli viene negata qualunque cura medica.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,408FollowersFollow