mercoledì, Febbraio 1, 2023
HomeNotizieIran NewsIran: Scontri tra i familiari dei minatori e la polizia speciale anti-sommossa

Iran: Scontri tra i familiari dei minatori e la polizia speciale anti-sommossa

CNRI – Le miniere appartengono alla Basij’s Cooperation Foundation dell’IRGC

I familiari dei minatori che hanno perso la vita in una recente esplosione nella miniera di Azadshahr (nella provincia del Golestan, ‘Iran settentrionale), si sono scontrati con le squadre della polizia anti-sommossa piazzate nella miniera. Queste squadre volevano cacciare i familiari che si rifiutavano di lasciare il sito. I familiari dei minatori sono rimasti all’ingresso della miniera giorno e notte dal giorno dell’incidente.

Il 4 Maggio molti minatori hanno tenuto una manifestazione di protesta a margine di una riunione dell’unità di crisi a cui ha partecipato il governatore della provincia del Golestan.

“I nostri salari mensili sono uguali al prezzo di uno spuntino del ministro e veniamo cacciati dal lavoro se protestiamo”, hanno detto.

Persino ad una profondità di 1700 metri non ci sono apparecchi per la ventilazione in questa miniera, secondo gli operai che sono accorsi sulla scena del disastro per salvare i loro colleghi dopo la recente esplosione di gas. I funzionari del regime iraniano a Marzo hanno arrestato e minacciato quei minatori che avevano chiesto i loro salari in ritardo di otto mesi.

Questa miniera è di proprietà della Eghtesad Mehr Bank, legata alla Basij’s Cooperation Foundation delle Guardie Rivoluzionarie.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

6 Maggio 2017

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,910FollowersFollow