domenica, Dicembre 4, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: Scontri tra bande rivali nel mezzo della crisi e durante lo...

Iran: Scontri tra bande rivali nel mezzo della crisi e durante lo show delle elezioni del regime

CNRI – “Ali Larijani ha messo in vendita il resto del suo onore”, ha detto Alireza Zakani, ex-parlamentare del regime della banda di Khamenei, in risposta all’appoggio del portavoce del parlamento alla candidatura di Hassan Rouhani.

Mohammad Dehghan, manager della campagna della Guardia Rivoluzionaria Ghalibaf, ha chiesto a Rouhani di rompere il suo silenzio sulla questione della corruzione finanziaria di suo fratello.

Karaneh, un sito web creato da Bagher Ghalibaf per ottenere più voti, è stato bloccato dalla banda rivale.

Parlare dei casi di furto dei beni del popolo, sia esplicitamente che implicitamente, è diventata l’arma principale nell’attuale lotta di potere.

“Esiste una rete di corruzione nel paese e noi dobbiamo ideare un piano per fermarla”, ha detto Hassan Rouhani. (TV di stato – 7 Maggio 2017)

“Avete sanzionato i commerci, avete perso i vostri affari negli ultimi quattro anni, è per questo che siete così arrabbiati?”, ha detto Rouhani rivolgendosi alla banda rivale e alle Guardie Rivoluzionarie. (Discorso di Rouhani ad Orumieh – 7 Maggio 2017)

“La gente non vuole quelli che negli ultimi 38 anni hanno saputo solo arrestare e giustiziare”, ha detto Rouhani l’8 Maggio rivolgendosi a Raisi.

Nel frattempo Rouhani ha dichiarato: “Sono entrato in corsa per dire agli estremisti e ai violenti che il loro tempo è finito. La vostra logica si basa sulla demagogia e non avete nient’altro da offrire”.

Dall’altro lato Ebrahim Raisi ha attaccato Rouhani nel suo discorso dell’8 Maggio nel Khuzestan, rispondendo alle sue affermazioni dicendo: “Noi chiediamo al governo che cosa ha dire sulle tue promesse elettorali dopo quattro anni. Perché stai sollevando questioni marginali invece di rispondere alle domande più importanti? Perché ci sono così tanti problemi nella vita delle persone, nel lavoro e nella casa? Il governo sta solo usando i suoi rivali per spaventare la gente, invece di rispondere a queste domande”.

“Perché per spaventare la gente, usando i tuoi rivali, dici cose che fanno felice solo il nemico?”, ed ha aggiunto: “Perché sei di nuovo entrato in scena invece di parlare dei tuoi successi degli ultimi quattro anni? Perché sei entrato in corsa se non sei in grado di mantenere le tue promesse?”.

Intanto il quotidiano ufficiale Jomhuri-e-Eslami, l’8 Maggio ha parlato degli scontri tra bande rivali durante lo show delle elezioni presidenziali del regime dicendo: “E’ chiaro che oggi è il giorno in cui i nemici giurati del regime sono troppo felici. Con i candidati alla presidenza che discutono chiaramente ed esplicitamente di tutto, persino della rivoluzione e del passato del regime, ripetendo così quello che i nemici e quelli colpiti dalla rivoluzione dicono, per dimostrare la presunta inefficienza del sistema”.

“Non dovreste dare fuoco a Kayseri per un pezzo di stoffa (evitando di ingigantire la cosa)”, ha avvertito il giornale rivolgendosi alle bande rivali e ricordando che “concentrarsi sulla corruzione all’interno del regime è diventato il punto d’incontro della propaganda e degli attacchi dei candidati presidenziali, che danno un’immagine distorta del sistema per distruggere i loro rivali e costringerli all’immobilismo”.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,418FollowersFollow