martedì, Novembre 29, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: Pressioni sulle famiglie dei residenti di Ashraf, il loro rapimento

Iran: Pressioni sulle famiglie dei residenti di Ashraf, il loro rapimento

Agenti dell’intelligence del regime clericale hanno rapito Mahboubeh Mansouri, una famigliare di residenti di Ashraf, mercoledì 1° giugno; non si hanno notizie della sua sorte. Cinque membri della famiglia della signora Mansouri, tra cui due sorelle, risiedono ad Ashraf. Suo fratello Mohammad-Ali, è stato arrestato nel 2007 perché suo figlio e alcuni suoi parenti erano ad Ashraf ed avevano partecipato ad una commemorazione di prigionieri politici massacrati. Successivamente è stato condannato a 17 anni di reclusione ed è attualmente nel carcere di Gohardasht in condizioni strazianti. Inoltre, è più di un mese che non ci sono informazioni su Arya e Negar Haeri, moglie e figlia del prigioniero politico Mashallah (Hamid) Haeri che sono stati rapite da elementi del MOIS ( Ministero dell’informazione )  il 1 ° maggio. Il figlio di Haeri e il fratello (Sohail e Abdollah) sono tra i residenti di Ashraf.
Inoltre, il 1 ° maggio, un numero di membri di famiglie di sostenitori dei Mojahedin del Popolo ( PMOI )  insieme con i parenti dei martiri dell’attacco mortale dell’8 aprile ad Ashraf sono stati arrestati in un raid sulle loro case dai servizi segreti dei mullah. Tra loro c’erano, Mahmood Azimi,Nasser Sodagari, Tahereh e Pouyan Sodagari, moglie e figlio di Nasser Sodagari e Sedigheh Moradi,
La Resistenza Iraniana sottolinea ancora una volta che gli arresti arbitrari di famiglie dei membri della PMOI ad Ashraf è parte della sinistra politica del regime teocratico di imporre ulteriori pressioni e di intensificare la tortura psicologica nei confronti dei residenti di Ashraf. Essa invita gli organismi internazionali e dei diritti umani, in particolare l’Alto Commissario per i Diritti Umani ed i Relatori Speciali delle Nazioni Unite sulle detenzioni arbitrarie di prendere provvedimenti immediati per porre fine alla repressione delle famiglie dei residenti di Ashraf.
 
Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
5 giugno 2011

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,396FollowersFollow