domenica, Dicembre 4, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: Pastore picchiato e riportato in prigione

Iran: Pastore picchiato e riportato in prigione

Fonte: CBNNews.com

Saeed Abedini, un pastore statunitense imprigionato per la sua fede, è stato gravemente percosso in un ospedale iraniano, portato via con violenza e ricondotto nella brutale prigione di Rajai Shahr.

 

La sua famiglia iraniana afferma che questo trasferimento è del tutto inaspettato e che la ragione non è chiara. Ma una delle guardie coinvolte nel trasferimento ha suggerito che il motivo potrebbe essere i recenti colloqui sul nucleare, ha detto la famiglia.

“Questo è uno sviluppo estremamente deludente e mi spezza il cuore”, ha detto Naghmeh Abedini, la moglie del pastore.

“La nostra famiglia è profondamente rattristata e noi continuiamo a pregare per Saeed, per la sua salvezza e il suo rilascio. Siamo molto grati alle molte persone che in tutto il mondo continuano a pregare per Saeed”, ha aggiunto.

A Marzo, il Pastore Saeed aveva subito un trattamento simile. Era stato trasferito nello stesso ospedale in catene e picchiato dalle guardie. Dopodiché ad Abedini erano state negate le cure mediche e le visite dei familiari.

La situazione di Saeed in ospedare era migliorata dopo le critiche piovute da tutto il mondo. Gli era stato concesso di ricevere le visite dei suoi familiari iraniani e gli venivano dati pasti nutrienti.

Il suo nuovo trasferimento in prigione giunge proprio mentre continuano in tutto il mondo gli sforzi per garantire il suo rilascio.

Secondo l’American Center for Law and Justice (ACLJ), quasi 260.000 persone in tutto il mondo hanno già firmato la petizione “BeHeardProject” nel tentativo di ottenere il suo rilascio.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,418FollowersFollow