lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran: Ombra di minacce ed estorsioni sul voto iraniano

Iran: Ombra di minacce ed estorsioni sul voto iraniano

Circa 35milioni i votanti, 75% degli aventi diritto

ImageNews ITALIA PRESS, 12 giugno – Secondo l'ordine di Khamenei il numero di votanti dovrebbero essere annunciati più di 35 milioni, oltre il 75 per cento degli elettori Il capo supremo mullà Ali Khamenei ha ordinato che il numero di votanti per le elezioni presidenziali dovrebbe essere annunciato 35 milioni, più del 75 per cento degli elettori, in base ai rapporti provenienti dall'Iran. A tal fine, i funzionari del regime nei ministeri degli interni e di intelligence, il Corpo delle guardie rivoluzionarie islamiche (IRGC), Bassij forze paramilitari e gli altri organismi sono stati ordinati di stringere turni, esagerare le cifre e attrezzature per organizzare, al fine di facilitare il rilascio di tale cifra.

Inoltre, Khamenei sta cercando di ottenere da Ahmadinejad ha annunciato come il vincitore al primo turno di voto con il suo speciale "ingegneria elettorale", le minacce, le intimidazioni e le manovre. La sig.ra Maryam Rajavi, presidente eletta della resistenza iraniana, ha affermato che le rivelazioni fatte durante il dibattito fra Ahmadinejad e Moussavi, erano come una nuova svolta nella guerra intestina del regime Velayate Faghih e come un durissimo colpo sulla testa dell'intero sistema. La Sig.ra Rajavi ha ribadito che chiunque esca dalle urne soffrirebbe comunque delle conseguenze devastatrici di queste rivelazioni.
La sig.ra Rajavi ha inoltre affermato che i dibattiti che sono stati avvenuti durante le farse elezioni dei mullah portano alla luce soltanto una piccola parte della crisi, della decadenza e della corruzione che galleggiano  all'interno del regime, nonche dimostrano il relativo saccheggio della ricchezza della nazione ed il ruolo che i mullah hanno nel terrorismo internazionale

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,446FollowersFollow