domenica, Novembre 27, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: La stampa riflette sulle ragioni delle esecuzioni a porte chiuse

Iran: La stampa riflette sulle ragioni delle esecuzioni a porte chiuse

ImageCNRI, 04 febbraio – Gli ufficiali giudiziari iraniani ammettono che la decisione di fermare le esecuzioni pubbliche è stata presa nel timore delle sue pericolose ripercussioni pubbliche e inoltre hanno ammesso che il regime ha fallito nel sopprimere l’opposizione.
Il 31 Gennaio il capo della giustizia dei mullah, Mahmoud Hashemi Shahroudi, ha ordinato che la pena di morte deve essere compiuta a porte chiuse.

Questa è la nuova tattica adottata dal regime iraniano per commettere  altri crimini atroci come l’amputazione di arti e la perforazione degli occhi , ma a porte chiuse.
"Abbiamo visto più volte che le persone hanno espresso compartecipazione alle persone che sono state impiccate pubblicamente.La gente inoltre ha manifestato il suo ribrezzo per l’esecuzione della condanna", ha detto l’assistente procuratore per le sentenze nell’ufficio del procuratore a Tehran, ha riportato il quotidiano Javan il 31 Gennaio.
"Le esecuzioni saranno portate  avanti a porte chiuse", ha aggiunto.
I siti internet statali hanno anche ammesso le conseguenze avverse prodotte dalle impiccagioni pubbliche e hanno sottolineato che i gesti delle vittime prima di essere impiccate hanno colpito profondamente i giovani e ha lasciato nelle loro menti l’immagine che siano diventati degli eroi.
Questi siti internet hanno ripetuto che in aggiunta al generare odio tra le persone, le impiccagioni pubbliche hanno anche danneggiato la posizione del regime nel mondo.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,373FollowersFollow