venerdì, Gennaio 27, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaIran - iraq: Misure repressive e provocatorie degli agenti iracheni a Liberty

Iran – iraq: Misure repressive e provocatorie degli agenti iracheni a Liberty

Appello per la rimozione da Liberty degli agenti al comando della Forza Quds

Su ordine del regime iraniano, misure ostili e moleste continuano ancora ad essere applicate a Camp Liberty ad opera delle forze irachene e di elementi che, negli anni scorsi, sono stati direttamente coinvolti nei tre massacri ad Ashraf. Questi agenti prendono molti dei loro ordini direttamente dalla Forza Quds.

 

Domenica 26 Ottobre, il capitano Haidar Azab, noto agente iracheno che ha avuto un ruolo diretto nei massacri del Luglio 2009, Aprile 2011 e Settembre 2013, ha tentato di far salire la tensione e di provocare scontri con i residenti. A questo scopo si è recato in un posto di polizia sul lato occidentale del campo e voleva entrarvi da quel punto. Molti residenti, preoccupati per la sua presenza, hanno protestato per il suo arrivo ed hanno chiesto che lasciasse il campo. Per tutta risposta Haidar Azab ha puntato una pistola verso i residenti minacciandoli. Ha anche iniziato a scattare fotografie e a riprendere video dei residenti.  (V. immagini allegate)

Oltre ad aver preso parte ai tre massacri, Haidar Azab, che ha avuto un ruolo diretto nell’organizzazione e nel comando degli altri massacri ad Ashraf e nell’imposizione del disumano assedio ad Ashraf e Camp Liberty, è stato citato in giudizio dal Tribunale di Spagna per crimini contro la comunità internazionale. Attualmente, insieme al maggiore Ahmed Khozair, è uno dei principali elementi responsabili delle condizioni carcerarie del campo e di ostacolare l’accesso ai servizi sanitari e logistici ai residenti.

La Resistenza Iraniana avverte che gli atteggiamenti provocatori di questi agenti, aprono la via ad altre misure repressive contro Camp Liberty e, visti i ripetuti impegni scritti presi dal Governo degli Stati Uniti e dalle Nazioni Unite, riguardo alla sicurezza e al benessere dei residenti di Camp Liberty, chiede l’intervento immediato di Stati Uniti e Nazioni Unite per porre fine a questo tipo di misure e per rimuovere da Liberty questi agenti repressivi, i quali prendono ordini dalla Forza Quds.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

27 Ottobre 2014

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,894FollowersFollow