martedì, Novembre 29, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran-Iraq: Il Ministro degli Interni di Maliki nega che Camp Liberty sia...

Iran-Iraq: Il Ministro degli Interni di Maliki nega che Camp Liberty sia stato colpito e che ci siano delle vittime

Quarto attacco missilistico a Camp Liberty – No 10

Oltre l’osceno.

Nel quarto attacco missilistico, 3 membri del PMOI sono stati martirizzati e 71 feriti

Il Ministro degli Interni iracheno, controllato da Maliki stesso, oggi venerdi 27 Dicembre con una vergognosa bugia, ha negato che Camp Liberty sia stato colpito. Al-Madi Press ha scritto: “Il Ministro degli Interni ha negato che i razzi Katyusha lanciati contro l’Aeroporto Internazionale di Baghdad abbiano colpito i dissidenti iraniani”.

 

Con una mostruosa bugia, nelle quali solo i mullah al potere in Iran sono esperti, il portavoce del Ministero degli Interni ha detto: “Questi missili sono atterrati in una zona deserta vicino all’aeroporto. Non ci sono state vittime ed è in corso un’indagine per stabilire a chi fossero diretti”.

Queste assurde falsità vengono dette mentre la scorsa notte l’Associated Press, con un servizio da Baghdad, citando un “ufficiale della sicurezza” aveva sottolineato che Camp Liberty era stato attaccato con missili e la Reuters similmente scriveva: “Fonti di polizia hanno confermato che il campo è stato colpito da colpi di mortaio e quattro iraniani feriti sono stati trasportati in un ospedale nella zona ovest di Baghdad”.

Queste affermazioni assurde vengono fatte nonostante team di esperti del Ministero degli Interni e dell’esercito iracheno, siano a conoscenza dei dettagli di questo attacco che ha causato tre morti e 71 feriti e conoscano i punti di impatto dei missili all’interno di Camp Liberty.

Secondo alcune notizie, fino alle ore 07:00 del mattino, erano stati identificati i punti di impatto di 31 missili all’interno di Camp Liberty, in un’area di circa mezzo kilometro quadrato, ed era in corso la ricerca di altri punti di impatto. Quattro missili da 107 mm lanciati all’interno del campo non sono esplosi e potrebbero farlo in qualunque momento. Il potere distruttivo di alcuni di questi missili, dei quali sono stati identificati due punti di impatto, è almeno 10 volte superiore a quello dei normali missili da 107 mm.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

27 Dicembre 2013

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,396FollowersFollow