lunedì, Gennaio 30, 2023
HomeNotizieIran NewsIran: impiccagione pubblica a Shiraz e un prigioniero condannato alla pena selvaggia...

Iran: impiccagione pubblica a Shiraz e un prigioniero condannato alla pena selvaggia del taglio delle mani e dei piedi

Mercoledi 19 Febbraio, un prigioniero è stato impiccato in pubblico nella Kouzehgari Square di Shiraz. Anche il 13 Febbraio, due prigionieri erano stati impiccati pubblicamente nella stessa piazza.

 

Nel frattempo l’agenzia di stampa Mehr, legata al Ministero dell’Intelligence del regime, ha dato notizia di un prigioniero condannato alla pena barbara del “taglio di una mano e di un piede”.

Così, il numero delle esecuzioni registrate dall’inizio del 2014 è arrivato a 132. 32 di queste sono avvenute nelle settimane scorse e dopo le proteste dei compatrioti Bakhtiari scoppiate in diverse città della nazione, ed hanno l’obbiettivo di intensificare l’atmosfera di terrore ed impedire il diffondersi delle proteste.

Sono molti anni ormai che nella sua infinita e infruttuosa serie di negoziati sulla questione nucleare, l’Occidente chiude gli occhi di fronte alle barbare violazioni dei diritti umani in Iran, al numero sempre crescente di esecuzioni e all’applicazione di pene selvagge come il taglio delle mani e dei piedi. Il silenzio e l’inerzia di fronte all’aumento dell’oppressione avutosi da quando il mullah Rouhani si è insediato, qualunque ne sia il motivo, incoraggia questo regime a proseguiere con le sue atrocità disumane.

Ancora una volta la Resistenza Iraniana sottolinea la necessità di presentare il dossier delle sistematiche violazioni dei diritti umani in Iran al Consiglio di Sicurezza dell’ONU.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

19 Febbraio 2014

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,915FollowersFollow