sabato, Dicembre 3, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran: Il messaggio di Maryam Rajavi per il Natale e il Nuovo...

Iran: Il messaggio di Maryam Rajavi per il Natale e il Nuovo Anno 2018

Alla vigilia della nascita di Gesù Cristo e in occasione del prossimo Nuovo Anno 2018, Maryam Rajavi, Presidente eletta del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana, ha inviato un messaggio a tutti i cristiani in Iran e in tutto il mondo. Ecco il testo completo del messaggio.

Cari Compatrioti Cristiani, Seguaci di Gesù Cristo di tutto il mondo,

Vorrei farvi i miei più sinceri auguri di Buon Natale, per la nascita di Gesù Cristo.

I nostri auguri per la Vergine Maria, che ha sopportato enormi sofferenze e una grande prova nella notte buia prima della nascita di Gesù, parola di amore e di speranza, messaggio di ribellione contro la costrizione e l’inganno, e inno gioioso di luce e libertà.

Qualcuno è venuto a dare asilo ai poveri e ai bisognosi, ad essere la voce degli oppressi e la luce per gli occhi di coloro che sono immersi nell’oscurità. Egli ha dato il potere di parlare per liberare i popoli che si sono ribellati all’oppressione, alla cattiveria e alla malvagità.

Attraverso il suo messaggio di unità, Gesù ha insegnato che “Non c’è amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici”.

Gesù ha detto che il segreto per una vita migliore è dare agli altri. “Il più grande fra voi sia vostro servitore”.

Avendo imparato dai suoi insegnamenti eterni ed ispirati dalla sua sofferenza e dalla sua perseveranza, abbiamo scoperto che la resistenza per libertà è il più grande servizio reso a Dio e al nostro popolo: la lotta per liberare il popolo dell’Iran e per rovesciare la dittatura religiosa dei mullah.

Lasciamo che attraverso gli sforzi del popolo iraniano e della Resistenza, con la grazia di Dio onnipotente e il messaggio di Cristo, l’Iran sia liberato dalla brutalità dei predicatori religiosi e che la luce della libertà e della giustizia risplenda sulla nostra nazione e sul nostro popolo in catene. Possano la discriminazione religiosa, il fondamentalismo e il terrorismo seminati da questo regime nella regione, venire sostituiti dall’uguaglianza, dalla fraternità e dalla pace.

Con questa speranza e questa preghiera, dal profondo del mio cuore, vi porgo i migliori auguri per l’arrivo del 2018. Mi congratulo con tutte le onorevoli donne e uomini di tutto il mondo che sono accorsi in aiuto della Resistenza Iraniana per la libertà e la democrazia.

Congratulazioni a tutti coloro che non si sono arresi alla malvagità e allo squallore del mondo di oggi e che combattono per costruire un mondo migliore.

Ispirati da Gesù e dalla Vergine Maria, espanderemo la lotta per la liberazione, in modo che il dispotismo, la guerra, la povertà e la misoginia vengano sconfitti dalla libertà, dalla pace e dall’emancipazione. 

Non c’è dubbio che la tirannia religiosa in Iran verrà rovesciata e che la primavera della libertà e della democrazia spunterà in Iran.

Certa della vittoria, mi congratulo ancora con tutti i compatrioti cristiani.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,405FollowersFollow