lunedì, Febbraio 6, 2023
HomeNotizieIran NewsIran: Il capo della magistratura ordina di trattare con fermezza i manifestanti

Iran: Il capo della magistratura ordina di trattare con fermezza i manifestanti

Rivolta in Iran – n. 23

Il mullah criminale Sadegh Larijani, il capo della magistratura, nel timore della rivolta nazionale del popolo iraniano, ha dichiarato: “Chiedo a tutti i pubblici ministeri di tutto il paese di entrare …. E il loro approccio deve essere fermo. “Ha anche sollecitato le forze dell’ordine e le autorità giudiziarie a trattare con gli insorti. (News Network, State Television, 1 gennaio 2018)

Mentre chiamava i torturatori e i borghesi in borghese come persone con intuizione, ha detto: “Le persone con intuizione e sostegno a Vali faqih ( leader Supremo – khamenei ) risponderanno fermamente come nel 2009”. Con queste parole, Larijani intendeva inviare i manifestanti alle prigioni di Evin, Gohardasht e Kahrizak. e case sicure dell’intelligence del MOIS e dell’IRGC ( Passdaran ) dove i giovani arrestati sono stati torturati, violentati e giustiziati, ma non riesce a capire che il popolo iraniano sia ora determinato a continuare la rivolta fino alla vittoria.

Finora, più di 1.000 manifestanti sono stati arrestati e almeno 10 sono stati uccisi. Indubbiamente, Khamenei, Rouhani, Larijani e altri leader del regime saranno ritenuti responsabili di questi crimini disumani.

La resistenza iraniana invita il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, l’Unione europea, gli Stati Uniti e tutte le comunità internazionali e gli organismi internazionali per i diritti umani ad adottare misure efficaci per prevenire la massiccia repressione dei manifestanti e il rapido rilascio di detenuti.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

1 gennaio 2018

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,935FollowersFollow