giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: I prigionieri politici a Zahedan condannano il massacro a Camp Ashraf

Iran: I prigionieri politici a Zahedan condannano il massacro a Camp Ashraf

I prigionieri politici del Carcere Centrale di Zahedan hanno condannato il massacro dei residenti del Campo Ashraf dell’1 settembre durante il quale le forze irachene che hanno attaccato hanno giustiziato 52 residenti.

I prigionieri hanno inoltre chiesto alle Nazioni Unite e ai suoi stati membri di prevenire un ulteriore attacco contro i membri dell’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI/MEK) al Campo Ashraf e al Campo Liberty.

La dichiarazione in parte dice: “I membri dell’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI/MEK) sono stati uccisi per aver difeso i diritti del popolo iraniano. Hanno lasciato il loro paese per difendere i diritti del popolo in Iran. Noi, prigionieri politici condanniamo fortemente il crimine terroristico della Forza Qods eseguito dalle forze di Maliki e chiediamo ai difensori dei diritti umani, alle Nazioni Unite ed ai suoi stati membri di prevenire un ulteriore attacco del regime iraniano e chiediamo un’azione giudiziaria contro gli autori dei crimini in Iran.”

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,485FollowersFollow