domenica, Novembre 27, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIRAN: Gravi scontri in varie parti di Teheran

IRAN: Gravi scontri in varie parti di Teheran

Festa del Fuoco – N.4

L’urlo di “Morte a Khamenei”, “Morte al dittatore” e “Mubarak, Ben Ali, ora tocca a Seyyed Ali” ha riempito l’aria di Teheran

CNRI – In Ariya-Shahr Square, Teheran, le forze repressive hanno attaccato centinaia di persone che gridavano “Mubarak, Ben Ali, è il turno di Seyyed Ali” con gas lacrimogeni. Molti giovani sono stati arrestati e portati in una località sconosciuta. In Ferdous Aryah-Shahr Boulevard, la gente scandiva “Allah è grande”.

In Roudaki Street e Ferdous Square, gravi scontri sono scoppiati tra la gente e l’IRGC e le forze Basij. Il popolo hanno gridato “Morte al dittatore” e “Morte a Khamenei” e hanno fronteggiato le selvagge aggressioni delle forze repressive lanciando petardi e bombe a mano contro di esse.
In Eskandari Street, i giovani hanno lanciato bombe sonore sotto i piedi delle forze Basij in moto e hanno gridato “Mubarak, Ben Ali, è il turno di Seyyed Ali”.

Nel distretto di Ekbatan, le persone in grandi gruppi scandivano slogan contro il regime. Esse si sono difese lanciando pietre contro le forze di sicurezza che le hanno attaccate. Nella Phase I Distretto di Ekbatan, un certo numero di cassonetti sono stati dati alle fiamme. In Western Township manifestanti che avevano fatto dei grandi falٍ hanno affrontato gli assalti delle forze motorizzate Basij.

Nei distretti di Satarkhan e Arya-Shahr, le forze repressive hanno impedito lo spostamento di veicoli e motociclette arrestando un certo numero di loro passeggeri. In segno di protesta per l’arresto dei giovani, la gente ha gridavato “Allah è grande”.

A Safa Street, in Piazza Imam Hussein la gente ha lanciato petardi e ha gridato slogan anti-regime. Ad Eskandari Street nel Nord i giovani gridavano “Morte al dittatore” e bruciavano una serie di immagini di Khamenei.

Nel distretto di Afsariyeh, branchi di forze Basij hanno dato un giro di vite sulle persone. Ad Haft Hoz nel quartiere Narmak i giovani si sono riuniti e hanno gridato “Morte al dittatore”.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
15 Marzo 2011

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,373FollowersFollow