lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: Gli iracheni denunciano l'interferenza del regime iraniano nei loro affari

Iran: Gli iracheni denunciano l’interferenza del regime iraniano nei loro affari

ImageCNRI, 16 Maggio  – Secondo il quotidiano iracheno Azzaman, gli alti responsabili americani annunciano che le loro forze militari hanno lanciato un’operazione nella zona di Baiji, a nord del Iraq, per fermare l’esportazione clandestina di petrolio del paese.
 L’anno scorso, 4 miliardi di dollari di petrolio iracheno sono stati rubati e utilizzati per finanziare attentati terroristici in Iraq.

 Il capitano Adam Lacki ha dichiarato: "non possiamo chiudere gli occhi sul fatto che il petrolio passi clandestinamente e che i suoi redditi siano utilizzati per finanziare ed armare militanti per uccidere civili iracheni innocenti". Si riporta che soltanto nell’anno scorso , più di 14 miliardi di dollari di derivati del petrolio, come benzina, è stato esportato clandestinamente  dal paese .
 La Sig.ra Maryam Rajavi, presidente eletta dal CNRI, ha dichiarato ad una delegazione del Parlamento europeo in visita nel mese scorso nella sua residenza di Auvers-sur-Oise, nel nord di Parigi, che i mullah al potere in Iran avevano deviato 20 miliardi di petrolio iracheno in una delle più grandi operazioni di contrabbando mai viste. Le personalità politiche e capi di gruppi etnici denunciano l’intervento crescente dei mullah negli affari interni iracheni. Saleh Mutlaq capo del fronte del dialogo nazionale, ha messo in guardia contro l’espansione dell’influenza del regime in Iraq e la minaccia che pone alla sicurezza, la sovranità e l’identità araba di questo paese.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,448FollowersFollow