sabato, Novembre 26, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: Giustiziato lo scienziato nucleare Shahram Amiri, su ordine di Khamenei, per intimidire...

Iran: Giustiziato lo scienziato nucleare Shahram Amiri, su ordine di Khamenei, per intimidire gli altri scienziati

Su ordine di Khamenei, il leader del regime iraniano, i boia del regime dei mullah hanno mandato sulla forca lo scienziato nucleare Shahram Amiri, dopo sette anni di prigionia. L’esecuzione di Shahram Amiri, la cui notizia è stata pubblicata dalla sua famiglia, è avvenuta nel momento in cui la magistratura dei mullah lo aveva condannato a 10 anni di reclusione e a cinque anni di esilio con l’accusa di aver intrattenuto “relazioni con governi ostili”. 

Shahram Amiri, 38 anni, era un esperto sul nucleare alla Malek-Ashtar University, affililiata al Ministero della Difesa. Era fuggito dall’Iran nel 2009 cercando, apparentemente, rifugio negli Stati Uniti. Prendendo in ostaggio la sua famiglia, ricattando la sua famiglia e con false promesse, il regime aveva costretto Amiri a tornare in Iran nel 2010, ma lo aveva poi arrestato nonostante avesse promesso il contrario.

L’esecuzione di Amiri è il disperato tentativo del leader supremo del regime Ali Khamenei, di intimidire e terrorizzare gli esperti e gli scienziati atomici del regime, per impedire che fuggano dal paese dopo il JCPOA.

Attanagliato da gravi crisi interne ed esterne, di fronte al crescente malcontento popolare e all’opposizione in patria, il regime ha subito un numero di defezioni senza precedenti all’interno delle sue stesse fila.

Paradossalmente l’impiccagione di Amiri, che era uno dei maggiori esperti nucleari del regime, è giunta proprio mentre i mullah stavano falsamente accusando i Mujahedin-e Khalq (PMOI-MEK) e la Resistenza Iraniana di assassinare gli scienziati nucleari.

Nel ribadire che il fascismo religioso al potere in Iran, per mantenere il suo potere infame non si risparmia nessun crimine e non mostra pietà verso nessuno, la Resistenza Iraniana sottolinea nuovamente la necessità di presentare il dossier sui crimini del regime al Consiglio di Sicurezza dell’ONU e di rimandare tutte le relazioni con questo regime alla fine delle esecuzioni.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

7 Agosto 2016

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,364FollowersFollow