sabato, Dicembre 10, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: Appello per salvare quattro prigionieri politici sunniti nel braccio della morte

Iran: Appello per salvare quattro prigionieri politici sunniti nel braccio della morte

La Resistenza Iraniana avverte del pericolo di esecuzione per quattro prigionieri politici sunniti, Jahangir e Jamshid Dehghani, Hamed Ahmadi e Kamal Mowlaei e chiede a tutte le organizzazioni internazionali in difesa dei diritti umani e agli Inviati Speciali delle Nazioni Unite competenti di prendere misure immediate ed efficaci per bloccare queste esecuzioni e salvare le loro vite.

 

Le guardie carcerarie hanno notificato a questi quattro prigionieri, detenuti nella sezione 5 della prigione di Gohardasht, che sarebbero stati trasferiti in un’altra località l’indomani mattina.

Dopo 75 giorni di sciopero della fame, i loro carcerieri avevano promesso a questi prigionieri che avrebbero annullato la loro esecuzione.

Jahangir e Jamshid Dehghani, Hamed Ahmadi e Kamal Mowlaei sono stati accusati di “propaganda contro il regime mediante la partecipazione a riunioni politiche e religiose, detenzione e vendita di libri e CD religiosi sunniti, di tenere lezioni e diffondere pratiche religiose sunnite” e sono stati condannati a morte per “propaganda contro il regime, Moharebeh (dichiarare guerra a Dio) e diffusione della corruzione sulla terra”.

Il ricorso del regime alle condanne a morte per i prigionieri politici e i compatrioti arabi e baluci, nelle regioni più povere del paese, dimostrano la paura del regime del velayat-e-faqih per la sua distruzione e per il diffondersi delle proteste della popolazione disperata.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

14 Giugno 2014

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,489FollowersFollow