sabato, Dicembre 10, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: Ancora nessuna notizia degli adolescenti sequestrati dalle forze di sicurezza

Iran: Ancora nessuna notizia degli adolescenti sequestrati dalle forze di sicurezza

Ancora nessuna notizia dei due adolescenti iraniani scomparsi che si crede siano stati rapiti dalle forze di sicurezza del regime nel mese di Giugno in seguito ad una pacifica protesta; i loro famigliari sono sempre più turbati.

Di Reza Reyhani, 17 anni, e Khaled Khasraji, 18 anni, non si hanno notizie da quando, l’11 Giugno, hanno preso parte alla manifestazione del National Steel Group di Ahvaz, in cui i manifestanti domandavano il pagamento dei salari arretrati.

Poco dopo la loro scomparsa, il padre del Reyhani ha inviato un file audio in cui spiega che i ragazzi sono scomparsi e che sono stati arrestati durante la protesta, affermando che la sua principale preoccupazione è che le loro vite siano in pericolo, date le pessime condizioni di vita nei centri di detenzione, e domandando il loro rilascio.

I famigliari dell’uomo si sono rivolti alle autorità dell’Intelligence di Ahvaz ma è stata loro regolarmente negata la possibilità di cercare i propri famigliari dispersi nei centri di detenzione.

Gli ufficiali dell’Intelligence di Ahvaz affermano di non avere alcuna informazione relativamente ai due giovani uomini ma si crede che tutto ciò sia parte di un piano per insabbiare il maltrattamento degli uomini all’interno delle carceri iraniane.

Secondo il Sindacato Indipendente dei Lavoratori Iraniani, durante la manifestazione dell’11 Giugno, circa 50 lavoratori del National Steel Group sono stati arrestati in Piazza Kian Pars, ad Ahvaz, mentre almeno altri 15 sono stati arrestati da un’unità speciale della polizia durante una protesta tenutasi il 12 Giugno per domandare il rilascio dei colleghi arrestati.

Gli operai siderurgici hanno tenuto una seconda manifestazione di fronte all’ufficio del governatore della Provincia del Khuzestan, intonando slogan che domandavano il rilascio dei lavoratori imprigionati, come si è visto nei video in circolazione sui social media.

Tutti gli altri detenuti coinvolti nelle protesta sono stati rilasciati, ma non c’è nessuna notizia dei giovani uomini, e questo fa temere alle loro famiglie il peggio.

Movimento di protesta

Le proteste dei lavoratori delle acciaierie sono parte di un movimento di protesta nazionale in corso in Iran dal mese di Dicembre. Le persone sono scese in strada per protestare contro il piano del regime iraniano di tagliare i sussidi ai meno abbienti e di aumentare le spese militari, ma poi sempre più persone sono scese in strada, portando sempre più tematiche in campo.

Nell’arco di pochi giorni è parso subito chiaro che la radice di tutti i problemi del popolo iraniano è il regime al potere, ed il popolo ha iniziato a chiedere ai dittatori di andarsene e a domandare un cambio di regime.

 

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,489FollowersFollow