domenica, Novembre 27, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: 24 esecuzioni in 10 giorni

Iran: 24 esecuzioni in 10 giorni

“Le esecuzioni degli ultimi 20 mesi sono pari a quelle degli ultimi 20 anni”:  il vice-procuratore di Ghazvin
Il disumano regime teocratico ha giustiziato il 31 Ottobre 8 prigionieri in una sola volta nella prigione di Evin a Tehran. Prima di questi, 16 prigionieri erano stati impiccati il 22 e il 24 Ottobre rispettivamente nelle prigioni di Ghazvin e Gohardasht. Quindi, il numero delle esecuzioni solo negli ultimi 10 giorni ha raggiunto quota 24. Sadegh Koohi, 27 anni, prigioniero nella prigione di Gohardasht, è stato giustiziato il 24  Ottobre dopo essere stato otto anni dietro le sbarre. E’ stato mandato al patibolo unicamente per aver protestato contro le torture fisiche e gli insulti alla sua famiglia e per aver picchiato Ali Khadem, una guardia carceraria della prigione di Gohardasht.
Il torturatore Ali Khadem ha personalmente giustiziato questo prigioniero.
Con l’intento di creare un clima di paura per impedire il divampare dell’atmosfera esplosiva causata dalla rabbia della popolazione, il numero delle esecuzioni in tutto l’Iran è aumentato in un modo senza precedenti. “Il numero delle esecuzioni nei 20 mesi passati a Ghazvin ,è pari a quello degli ultimi 20 anni,” ha detto il vice procuratore della città.
La Resistenza Iraniana si rivolge alle organizzazioni internazionali e in difesa dei diritti umani perché adottino misure urgenti per fermare lo spaventoso trend della violazione dei diritti umani in Iran, in particolare l’aumento delle esecuzioni collettive per mano del regime teocratico.
La Resistenza Iraniana richiede anche che venga inviata una missione investigativa nelle prigioni “medievali” dei mullah per indagare sull’applicazione di pene brutali e disumane.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
2 Novembre 2012

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,373FollowersFollow