domenica, Febbraio 5, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaIl servizio di Reuters TV sulla protesta di Parigi per denunciare il...

Il servizio di Reuters TV sulla protesta di Parigi per denunciare il viaggio del ministro degli esteri del regime iraniano

CNRI – La Reuters Television ha trasmesso il suo servizio sulla manifestazione svoltasi mercoledì per denunciare il viaggio in Francia del ministro degli esteri del regime iraniano Javad Zarif.

Reuters TV ha intervistato Shahin Gobadi, del Comitato Affari Esteri del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI), il quale ha detto: “Gli iraniani sono qui per chiarire che Javad Zarif non rappresenta nient’altro che una teocrazia crudele che è il boia numero uno in Iran ed il principale sponsor del terrorismo internazionale. Un regime che appoggia Bashar Assad nel suo massacro del popolo siriano”. 

I sostenitori del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI) e dell’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI o MEK) hanno protestato contro le esecuzioni continue e arbitrarie che avvengono in Iran e sulla continua interferenza dei mullah in Siria.

Ci sono state rappresentazioni di esecuzioni e di arresti.

Gli iraniani hanno gridato che Zarif è il rappresentante di un regime terrorista che viola sistematicamente i diritti umani. Hanno marciato e calpestato le immagini del leader supremo dei mullah Ali Khamenei e del presidente Hassan Rouhani.

I rappresentanti delle associazioni franco-iraniane e delle organizzazioni per i diritti umani hanno partecipato a questa manifestazione a Piazza del Pantheon a Parigi, mentre Zarif si trovava nella capitale francese.

Tra gli oratori francesi che hanno partecipato alla manifestazione c’erano: il governatore Yves Bonnet, ex-direttore del servizio di sicurezza interna francese, DST, Pierre Bercis, Presidente onorario dell’organizzazione francese per i diritti umani Nouveaux droits de l’Homme (New Human Rights) ed Emmanuel Poilane, Presidente di France Libertés-Fondation Danielle Mitterrand.

Nonostante l’accordo sul nucleare delle potenze mondiali con il regime iraniano, il governo di Rouhani continua a torturare e ad impiccare i prigionieri. L’Iran è il paese con il più alto tasso di esecuzioni pro-capite. Il regime dei mullah è anche il principale sostenitore del regime di Bashar al-Assad che massacra il popolo della Siria quotidianamente.

Zarif è il rappresentante e lo strumento del leader supremo dei mullah Ali Khamenei per il suo programma estremista.

I partecipanti alla manifestazione si sono uniti ai 270 membri del Parlamento Europeo che la scorsa settimana hanno chiesto ai paesi dell’UE, compresa la Francia, di condizionare il proseguimento delle relazioni con il regime iraniano alla fine delle esecuzioni. I manifestanti hanno anche esortato la comunità internazionale a porre fine all’interferenza delle Guardie Rivoluzionarie del regime iraniano in Siria.

Hanno inoltre dichiarato il loro sostegno al gran raduno “Iran Libero” in programma a Parigi per il 9 Luglio.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,935FollowersFollow