sabato, Dicembre 10, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIl Senatore Torricelli condivide la speranza della Resistenza di vedere il rovesciamento...

Il Senatore Torricelli condivide la speranza della Resistenza di vedere il rovesciamento del regime iraniano

CNRI – Robert Torricelli, un politico americano che è stato senatore degli Stati Uniti per il New Jersey dal 1997 al 2003 e membro della Camera dei Rappresentanti americana dal 1983 al 1997, ha parlato alla conferenza “Free Iran” sabato 1° Luglio.

La conferenza “Free Iran” è l’evento annuale organizzato dal Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI). Lo scorso anno fu posta molta enfasi sulla lotta per riuscire a trasferire gli ultimi membri del MEK rimasti a Campo Ashraf. Quest’anno molta enfasi è stata data al fatto che questi sforzi hanno dato i loro frutti lo scorso Settembre, quando gli ultimi residenti sono stati trasferiti in Albania.

Molti oratori si sono augurati che la prossima conferenza “Free Iran” sarà una festa che potrà svolgersi a Teheran.

Torricelli ha sottolineato che al popolo dell’Iran vengono negati di più fondamentali diritti umani, che noi in Occidente diamo per scontati. E ha detto: “Di fronte a me c’è il più grosso raduno di iraniani del mondo, che si sono svegliati stamattina respirando liberamente, parlando liberamente, pregando liberamente, vivendo liberamente”.

Torricelli ha anche ribadito che ci sono molte persone nel mondo che condividono questa lotta con il popolo dell’Iran e che stanno al fianco di quelli che sono vittime del regime. Ha detto che la lotta per la libertà è una lotta disperata. Disperata perché la gente lotta per qualcosa per cui non dovrebbero lottare, ma anche perché il popolo dell’Iran viene trattato in maniera così crudele dal regime iraniano.

Torricelli ha anche precisato l’importanza del ruolo di coloro che provengono da Campo Ashraf, dicendo: “Ma noi dobbiamo essere tutti consapevoli del fatto che, nonostante questo sia il più grosso raduno di iraniani liberi del mondo oggi, domani mattina questa responsabilità ricadrà su un gruppo di coraggiosi a Tirana, in Albania. Quelli che sono sopravvissuti ad Ashraf, hanno combattuto a Camp Liberty, voi siete ora la punta di diamante in Albania. Le nostre speranze, le nostre preghiere sono con voi, perché distruggiate i mullah e creiate un Iran libero”.

Come molti oratori prima e dopo di lui quel giorno, Torricelli ha elogiato la leader della Resistenza, Maryam Rajavi. Ha detto che lei rappresenta le molte cose positive della Resistenza e del popolo dell’Iran. Ed ha aggiunto: “Amici miei, in Iran il nome Rajavi è sinonimo di libertà e della speranza in un futuro migliore”.

 

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,489FollowersFollow