venerdì, Dicembre 2, 2022
HomeNotizieIran NewsIl regime iraniano ha impiccato un diciannovenne

Il regime iraniano ha impiccato un diciannovenne

CNRI –  Il regime fondamentalista iraniano ha impiccato un ragazzo nella città nord-orientale di Mashhad. 

Questo ragazzo di 19 anni, di cui non si conosce il nome, è stato impiccato nella prigione centrale di Mashhad domenica.

In un comunicato dell’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani, Zeid Ra’ad Al Hussein il 5 Agosto ha detto: “Sembra che l’Iran abbia finora giustiziato più di 600 persone quest’anno. Lo scorso anno almeno 753 persone sono state giustiziate nel paese”.

Amnesty International il 7 Settembre ha detto che “le autorità iraniane devono porre fine a questa furia omicida senza precedenti. Più di 700 persone sono state giustiziate finora quest’anno.

Gli iraniani stanno organizzando una manifestazione fuori dal palazzo delle Nazioni Unite di New York il 28 Settembre, per protestare contro la visita del presidente dei mullah Hassan Rouhani all’Assemblea Generale dell’ONU.

La manifestazione, organizzata dall’Organizzazione delle Comunità Irano-Americane (OIAC), vuole far sì che la comunità internazionale incrimini l’Iran per le sue vergognose violazioni dei diritti umani.

Il regime dei mullah in Iran continua a giustiziare i suoi cittadini ad un tasso pro-capite che il più alto di qualunque altro stato membro dell’ONU. Quasi 2000 persone sono state giustiziate sotto la presidenza Rouhani negli ultimi due anni.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,408FollowersFollow