domenica, Novembre 27, 2022
HomeNotizieIran NewsIl regime cerca di estendere la reclusione per attivista sindacale nonostante le...

Il regime cerca di estendere la reclusione per attivista sindacale nonostante le promesse di libertà

ImageIl regime iraniano ha messo ancora una volta un attivista sindacale della Bus Company di Teheran sotto processo. Mansour Osanlou, presidente del Più grande sindacato della società di trasporti pubblici di Tehran e preferire, è stato portato in tribunale nella città del Karaj, senza preavviso e i suoi avvocati non erano presenti durante il processo, come non erano neanche a conoscenza di alcuno procedimento.

Gli inquisitori del Ministero di Intelligence e Sicurezza (MOIS) del regime hanno inventato un caso contro il signor Osanlou per aumentare la lunghezza della sua pena detentiva e anche vista la crescente pressione internazionale.

 Il Ministro de Lavoro del regime aveva promesso all’Organizzazione Mondiale del Lavoro di liberarlo.

Osanlou, un prigioniero di coscienza, soffre di gravi malattie, tra cui al cuore, alla schiena e complicazioni agli occhi. L'ufficio medico presso il carcere ha raccomandato che venisse rilasciato in tre diverse occasioni.

Un altro membro del sindacato della società di trasporto pubblico di Tehran, Reza Shahabi, che è stato detenuto dal 13 giugno nel Braccio 209 nella famigerata prigione di Evin di Teheran, non ha ancora avuto la possibilità di contattare la sua famiglia. La sua famiglia non ha conoscenza della sorte del signor Shahabi.
 
 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,375FollowersFollow