sabato, Gennaio 28, 2023
HomeNotizieIran NewsIl presidente francese Macron chiede all'Iraq di smantellare le milizie filo-iraniane

Il presidente francese Macron chiede all’Iraq di smantellare le milizie filo-iraniane

PARIGI/BAGHDAD (Reuters) – Il presidente francese Emmanuel Macron sabato ha chiesto all’Iraq di smantellare tutte le milizie, inclusa quella governativa e filo-iraniana delle Forze di Mobilitazione Popolare (PMF), un appello pubblico molto raro da parte di un leader occidentale.

L’appello di Macron, giunto a seguito dell’incontro con i leaders curdi iracheni a Parigi, sottolinea la difficile azione equilibratrice che Baghdad deve sostenere, tra i suoi alleati nella guerra allo stato islamico, l’Iran e le potenze occidentali, che non si incontrano faccia a faccia.

“E’ fondamentale che ci sia una graduale smilitarizzazione, in particolare della Mobilitazione Popolare che si è creata negli ultimi anni in Iraq, e che tutte le milizie vengano gradualmente smantellate”, ha detto durante una conferenza stampa svoltasi insieme ai leaders curdi.

Le autorità del Governo Regionale Curdo (KRG), accusano la maggioranza araba sciita delle PMF di abusi diffusi sui curdi, nelle regioni irachene di etnia mista.

Il governo del primo ministro iracheno Haider al-Abadi, nega che le PMF siano coinvolte in  continue e sistematiche violazioni ed ha promesso di punire chiunque venga ritenuto responsabile di abusi.

Disarmare le PMF viene considerata la prova più difficile per Abadi, dato che le sue forze sono vicine a dichiarare la vittoria sullo Stato Islamico.

Non è stato possibile raggiungere il portavoce di Abadi e dell’Organizzazione Badr, il gruppo più numeroso nelle PMF, per avere un commento.

L’incontro di Macron con il primo ministro del KRG Nechirvan Barzani e con il suo vice Qubad Talabani, è stato il primo incontro internazionale di alto profilo per la leadership curda, dopo il referendum sull’indipendenza del 25 Settembre.

Il Segretario di Stato americano Rex Tillerson e il Primo Ministro inglese Theresa May, si sono entrambi recati in Iraq dopo il referendum, ma hanno incontrato solo i funzionari di Baghdad, senza visitare la capitale del KRG, Erbil.

Le potenze occidentali avevano esortato i curdi a non tenere il referendum, ma ad intraprendere invece un dialogo con Baghdad.

Il presidente francese Emmanuel Macron, accoglie il Primo Ministro della regione curda, Nechirvan Barzani, al Palazzo dell’Eliseo a Parigi, Francia – 2 Dicembre 2017. REUTERS/Benoit Tessier

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,898FollowersFollow