mercoledì, Febbraio 8, 2023
HomeNotizieIran NewsIl piano della Forza Qods e dell’Intelligence dei mullah per la tortura...

Il piano della Forza Qods e dell’Intelligence dei mullah per la tortura psicologica dei residenti di Liberty con l’invio di agenti dell’intelligence e megafoni

Camp Liberty-No57

Secondo rapporti attendibili ricevuti dall’interno del Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Iraniane (IRGC), il fascismo religioso al governo in Iran, in collaborazione con il Governo dell’Iraq, intende piazzare in prossimità di Liberty gli agenti della Forza Qods e dell’Intelligence già dislocati ad Ashraf per tre anni e impegnati nella tortura psicologica dei residenti, e di trasferire a Liberty anche i megafoni usati per le loro torture psicologiche. Sotto le mentite spoglie dei familiari dei residenti, gli agenti dell’intelligence sono stati impegnati nelle torture dei residenti di Ashraf 24 ore su 24 per circa due anni con 320 megafoni. Al momento, su ordine dell’ambasciata del regime iraniano a Baghdad, i megafoni sono stati rimossi da Ashraf e sono stati trasferiti nei containers alloggi degli agenti posti all’entrata di Ashraf.

Secondo questi rapporti, l’intelligence dei mullah intende continuare ad inviare agenti ad Ashraf finché membri dell’OMPI vi saranno ancora presenti. Allo stesso tempo sta progettando di fornire le strutture necessarie per piazzarli vicino a Liberty. L’ambasciata del regime iraniano a Baghdad ha allestito 6 containers in una delle vie secondarie adiacenti a Liberty. Secondo i piani, questo sito dovrebbe essere pronto per Novembre e da quel momento in poi gli agenti del regime vi stazioneranno.

Il piano dell’ambasciata è quello di trasferire gli agenti dall’Iran all’Iraq e farli stare in un hotel a Baghdad. Da lì, si recherebbero giornalmente a questi containers per poi andare all’entrata di Liberty in compagnia e con la protezione delle forze irachene.

Il regime iraniano si è accordato con il governo iracheno e con il Comitato Internazionale della Croce Rossa per ottenere i permessi necessari ed agevolare l’ingresso degli agenti in Iraq.

Secondo rapporti ottenuti dall’interno del regime, il Primo Ministro iracheno ha inviato una lettera all’Ambasciata Iraniana a Baghdad, notificando loro che Sorayya Abdollahi, nota agente dell’intelligence, può subentrare agli agenti di collegamento a Liberty come “rappresentante delle famiglie”. Sorayya Abdollahi è stata una delle organizzatrici delle torture psicologiche dei residenti di Ashraf negli ultimo tre anni ed è stata ripetutamente smascherata dalla Resistenza Iraniana.

La presenza di questi agenti attorno a Liberty dimostra che il governo iracheno continua ad appoggiare le richieste  disumane e repressive del regime dei mullah contro i dissidenti iraniani, i quali sono sotto la protezione della Quarta Convenzione di Ginevra e, secondo le dichiarazioni dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati, sono ufficialmente “richiedenti asilo” e “beneficiari”. Il perpetuarsi di queste misure repressive e delle torture psicologiche dei residenti, non solo violano le leggi umanitarie internazionali e sui diritti umani, ma sono in palese violazione del Memorandum di Intesa firmato dal Governo dell’Iraq e dalle Nazioni Unite, nonché dei termini espressi nelle lettere ai residenti del Rappresentante Speciale del Segretario Generale, come quella del 28 Dicembre 2011.

Secondo l’opinione dei più illustri giuristi internazionali, le Nazioni Unite sono legalmente tenute a garantire la protezione dei residenti di Ashraf e se quest’obbligo non viene rispettato a causa della loro negligenza o mancanza di azione, le Nazioni Unite ne hanno la responsabilità legale.

La Resistenza Iraniana esorta il Governo degli Stati Uniti e le Nazioni Unite, in accordo con i loro obblighi e doveri, di impedire una tale misura illegale e criminale e di non ammettere la presenza degli agenti della forza terroristica Qods e dell’Intelligence attorno a Liberty.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana.
16 Ottobre 2012

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,951FollowersFollow