mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeNotizieIran NewsI giovani iraniani arrivano a vendere parti del proprio corpo e persino...

I giovani iraniani arrivano a vendere parti del proprio corpo e persino i bulbi oculari a causa dell’estrema povertà in cui versano

Mentre si scoprono delle ingenti ricchezze di Khamenei e degli altri esponenti del regime iraniano e si discute in tutto l’Iran dei casi di appropriazione indebita di miliardi da parte di individui legati al regime, il numero delle persone che arrivano a vendere parti del proprio corpo per riuscire a sopravvivere è cresciuto in maniera significativa nell’Iran dei mullah.

Mentre vendere il proprio sangue, i reni e il fegato è divenuto comune in Iran, attualmente in questo mercato si sta assistendo ad un trend crescente di bulbi oculari messi in vendita, dicono alcune notizie (quotidiano di stato Shahr-e Ara – 11 Agosto 2015). La gente povera che non riesce letteralmente a provvedere per sé e per la propria famiglia, a causa della disoccupazione e dell’estrema indigenza in cui versa, non ha altra scelta che vendere parti del proprio corpo a rischio della salute.

“Il 70% dei trapianti di reni in Iran avvengono da donatori viventi, mentre in altri paesi del mondo questa percentuale è solo del 15%”, ha ammesso Mohammad Reza Ganji, presidente della Associazione Nefrologi del regime iraniano.

Frasi come “Un nuovo mercato per comprare e vendere bulbi oculari”, “Vendesi reni a prezzi scontati”, “Vendesi reni, AB+, 18 anni”, “Vendesi fegato, 0-, 23 anni”, “Vendesi midollo osseo, B-, 54 anni” ecc., sono solo una parte degli annunci per la vendita di parti del corpo che si possono trovare su internet e sui muri delle città di tutto l’Iran.

Il regime dei mullah non solo non impone alcuna limitazione alle persone che ancora in vita vendono parti del proprio corpo, ma ha trasformato tutto questo in uno strumento per frodare la gente povera dell’Iran. Moltissimi blog e siti web aperti proprio a questo scopo stanno in realtà incoraggiando questo commercio perverso e maligno.

Tutto questo sta avvenendo mentre i mullah sanguinari stanno destinando miliardi di dollari della ricchezza e dei guadagni del popolo iraniano all’esportazione del terrorismo, del fondamentalismo e alle loro attività guerrafondaie in tutta la regione, in particolare in Siria, Iraq, Libano e Yemen per mantenere al potere questo regime rivoltante in ogni modo possibile.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

11 Agosto 2015 

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,476FollowersFollow