martedì, Dicembre 6, 2022
HomeNotizieIran NewsHassan Sarie, noto elemento terrorista di Hezbollah e della forza di Qods...

Hassan Sarie, noto elemento terrorista di Hezbollah e della forza di Qods nella campagna contro Ashraf

Occupazione militare di Campo Ashraf , N. 96 
Il regime iraniano e il governo iracheno di Nouri al-Maliki, stanno facendo del loro meglio per portare gente e strutture per una manifestazione nella parte occupata di Ashraf questo venerdì. Questo spettacolo è una reazione alle condanne internazionali e la repulsione del popolo iracheno per il massacro ed crimini contro l’umanità che si svolgono in Ashraf.
 
Hassan Sarie, un noto organizzatore di squadroni della morte e un elemento storico della forza  terroristica di Qods  e di “Hezbollah” in Iraq, è stato incaricato di assumere elementi di Diyala, Tikrit, Babil, Kut, Baghdad, al-Emarah e del province Nasseriyah e di trasferirli alla sezione occupata del campo per manifestare contro Ashraf. Sua responsabilità è anche fornire le tende e cibo per questi elementi è anche la sua responsabilità.

Azioni da parte di battaglioni della forza terroristica di Qods  devono essere sotto il pretesto della “bandiera dell’Iraq” e in nome del “popolo iracheno”. 
  A questo scopo, all’elemento Nafe Issa, è stato ordinato di fornire 2.000 bandiere irachene e inscenare  un’esibizione fittizia di attività terroristiche della PMOI in Iraq, proprio come quelle, istituite con i Pasdaran a Teheran. In questo piano, un numero di assunti iracheni dell’intelligence dei mullah dovrebbe stare in prima linea all’esibizione raffigurando se stessi come “sceicchi” della provincia di Diyala e ricorrere alla propaganda come persone che hanno sofferto della presenza dei residenti di Ashraf in Iraq.
 
Per creare un ombrello per i suoi “proprii” media, l’ambasciata iraniana a Baghdad sta tentando di portare i reporter del stazioni TV al-Arabiya ed al-Jazeera, in aggiunta alla stazione TV irachena TV governativa al-Iraqiya e alle emittenti televisive di lingua araba del regime dei mullah (al-Alam, al-Forat, al-Mesmar e al-Elteja).
 
A nome del Comitato per la repressione Ashraf presso il Primo Ministro Iracheno, CD e film finzione sono stati dati ad Hassan Sarie, Odai Khazran e Jabbar al-Mamouri per dimostrare che nell’attacco dell’8 aprile su Ashraf, i residenti indifesi del campo erano armati, aggressivi e dotati di avanzate binocoli militare, e che essi stessi hanno ucciso 35 dei residenti!
 
Il Comando delle forze di stanza ad Ashraf ha ricevuto ordini da Baghdad di fornire le strutture necessarie per il “popolo” e gli “sceicchi delle tribù irachene”, che sono attesi ad Ashraf venerdì per un sit-in in “terreni agricoli”.
 
Questa vasta campagna è per sfuggire alle conseguenze dei reati e delle pene per  lastrage di Ashraf presso organismi internazionali e i tribunali in un momento in cui gli altoparlanti sul perimetro di Ashraf per la tortura psicologica dei residenti sono stati aumentati a 280.
 
Il 17 aprile, la Presidente eletta della Resistenza iraniana Maryam Rajavi ha chiesto la nomina di un rappresentante del Consiglio di Sicurezza dell’ONU per condurre un’indagine completa, trasparente e indipendente sul massacro di Ashraf. Inoltre, il 26 aprile, ha esortato il Segretario Generale dell’ONU e il Consiglio di Sicurezza ad organizzare una visita di Ashraf da parte Rappresentante Speciale del Segretario Generale delle Nazioni Unite per l’Iraq.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
4 maggio 2011

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,458FollowersFollow