sabato, Dicembre 3, 2022
HomeNotizieIran NewsFarzad Kamangar:oltraggio alla EI con l'esecuzione dell’insegnante iraniano

Farzad Kamangar:oltraggio alla EI con l’esecuzione dell’insegnante iraniano

Fonte: International Education 10 maggio 2010

ImageEducation International è profondamente preoccupata nel sentire la notizia secondo cui l’insegnante sindacalista iraniano Farzad Kamangar era tra le cinque persone che sono stati sommariamente giustiziate in segreto il 9 maggio.
Farzad Kamangar, 35enne membro Unione degli Insegnanti del Kurdistan, è stato accusato di "mettere in pericolo la sicurezza nazionale" e di "inimicizia contro Dio". Aveva vissuto con la minaccia della pena di morte dal febbraio 2008, quando gli è stata comminata dopo un processo farsa durato meno di cinque minuti.

Anche se le autorità iraniane avevano accettato l’appello di Farzad, il caso è rimasto in fase di stallo quando avrebbe dovuto essere trasmesso alla Corte Suprema per la revisione. Dopo ulteriori ritardi, all'avvocato di Farzad è stato detto che il suo fascicolo era stato perso. Nonostante l'evidente mancanza di un'inchiesta indipendente riguardo alle accuse e l'assenza di un processo giudiziario equo, è stato ancora riferito che Farzad è stato giustiziato.
Il Segretario Generale dell’EI, Fred van Leeuwen, ha dichiarato: "Siamo tutti profondamente scioccati e rattristati nel sentire che Farzad è stato giustiziato. Il suo caso è particolarmente preoccupante per i nostri 30 milioni di membri a causa del modo oscuro e segreto in cui si è svolto il processo, la mancanza di diritti fondamentali che lui ha subito mentre era in carcere, e il fatto che né la sua famiglia o dei rappresentanti legali sono stati informati della sua esecuzione. Questo è un giorno terribile per gli insegnanti, attivisti sindacali e dei diritti umani. La EI esprime la nostra solidarietà con i familiari, colleghi e studenti di Farzad."
Ha aggiunto: "La EI riconosce i diritti e le responsabilità di tutti i governi di assicurare alla giustizia i presunti autori di reati, ma questo deve essere in linea con gli standard nazionali e internazionali di un equo processo. E’anche inequivocabile sul fatto che il governo iraniano debba garantire il rispetto di tutti i sindacati e dei diritti umani ".
La comunità sindacale e dei diritti umani aveva svolto una campagna contro la pena di morte e il perseguimento di Farzad. La EI ed i suoi affiliati si sono fatti particolarmente sentire e hanno fatto pressioni sul comitato dell'ILO per la Libertà di Associazione, che in seguito « ha esortato il governo [iraniano] a sospendere immediatamente l'esecuzione della condanna a morte di Farzad Kamangar, annullare la sua condanna e assicurare il suo il rilascio dalla detenzione

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,410FollowersFollow